Sintomi, tipi e prevenzione dell'epatite da farmaco (farmaco)

Nel ventesimo secolo, l'industria farmaceutica ha fatto un enorme passo avanti. Sono stati sintetizzati vari composti chimici, sono stati raccolti dati clinici sull'efficacia e la sicurezza dei farmaci utilizzati. Quindi è stato notato che alcuni gruppi di farmaci hanno avuto un effetto positivo sull'organo bersaglio, causando infiammazione delle cellule del fegato. Il primo caso è stato descritto dopo il trattamento con ossifenisatina, un lassativo. Questa patologia si chiama epatite medicinale..

Codice ICD 10 - K71 danno epatico tossico.

Cos'è l'epatite da farmaci?

Epatite medicinale (epatite indotta da farmaci) - una lesione epatica che si verifica a seguito degli effetti dei composti tossici sui farmaci sugli epatociti con il successivo sviluppo di una reazione infiammatoria in essi e persino la necrosi.
È consuetudine distinguere 2 forme: acuta e cronica. L'acuto è diviso in colestatico, citolitico e misto.
Secondo le statistiche, i sintomi dell'epatite indotta da farmaci possono complicare la terapia nel 28% dei pazienti, il 25% dei casi può portare alla cirrosi.

Le donne sono inclini a tale danno epatico e ne soffrono 3 volte più spesso degli uomini.

Oltre al sesso, l'incidenza può essere influenzata da:

  • predisposizione genetica - se uno dei genitori ha sviluppato epatite indotta da farmaci dopo aver assunto il farmaco, il bambino può anche ottenere danni al fegato da questa sostanza;
  • una storia di epatite cronica;
  • combinazione di droghe. È dimostrato che con la somministrazione simultanea di sei o più farmaci, la probabilità di sviluppare l'epatite da farmaci può raggiungere l'80%;
  • consumo di alcool;
  • gravidanza.

Il meccanismo di occorrenza dell'epatite da farmaci.

Perché si verifica un'infiammazione nelle cellule del fegato? Ciò è dovuto alla funzione di disintossicazione dell'organo. Negli epatociti ha luogo la neutralizzazione e l'eliminazione di composti tossici con la partecipazione di enzimi, proteine ​​speciali che trasformano sostanze pericolose in metaboliti, pronte a lasciare il nostro corpo. Spesso, questi metaboliti hanno un effetto dannoso più pronunciato sul fegato rispetto alle sostanze chimiche originali..

Un lungo ciclo di terapia, i massimi dosaggi, una combinazione di farmaci sono fattori che riducono l'attività enzimatica degli epatociti. Il fegato cessa di adempiere alla sua funzione, le sostanze tossiche penetrano nelle cellule, distruggono le formazioni strutturali, causando infiammazione.

Quali farmaci possono causare danni al fegato?

Qualsiasi farmaco può causare epatite medica, ma ci sono gruppi dei farmaci più epatotossici:

  • antibiotici - i più tossici sono composti tetraciclici (tetraciclina, clortetraciclina, dixiciclina), macrolidi (eritromicina), penicilline (amoxicillina);
  • farmaci anti-TB (isoniazide, rifampicina). Queste sostanze con uso simultaneo possono causare necrosi epatica, probabilmente a causa di reazioni autoimmuni;
  • farmaci citostatici (ciclosporina, metotrexato);
  • agenti antifungini (ketoconazolo, fluconazolo). Il danno epatico può verificarsi con un uso prolungato del farmaco (più di 4 settimane), più spesso nei pazienti di età superiore ai 60 anni;
  • sostanze antinfiammatorie non steroidei (diclofenac, aspirina);
  • diuretici (furosemide, ipotiazide);
  • farmaci ormonali (contraccettivi orali, steroidi);
  • composti antiaritmici (amidarone);
  • farmaci antidiabetici;
  • inibitori della pompa protonica (omeprazolo);
  • agenti per il trattamento dell'epilessia e delle convulsioni (clonazepam, carbamazepina).

Sintomi di epatite da farmaci

Questa malattia non ha segni speciali e specifici. Le manifestazioni cliniche sono identiche all'epatite dell'eziologia virale.

I sintomi più comuni sono:

  • perdita di appetito, nausea da vomito, vomito, alterazioni della natura dei movimenti intestinali (diarrea, costipazione), perdita di peso;
  • malessere generale, debolezza;
  • pesantezza o dolore di varia intensità nella parte destra;
  • scolorimento della pelle del corpo e delle mucose visibili (ingiallimento, grigio);
  • scolorimento delle urine e delle feci (scolorimento delle feci, colore scuro saturo delle urine);
  • prurito della pelle, vene del ragno, eruzioni cutanee.

Poiché i sintomi non sono sufficientemente informativi, al fine di effettuare una diagnosi accurata, è necessario ricorrere a metodi di ricerca di laboratorio e strumentali.

Diagnosi di epatite da farmaci

Esistono diversi principi per la moderna diagnosi di questa malattia. Quando ci sono segni minimi di danno epatico, deve essere eseguito un esame del sangue biochimico, in cui aumenta l'attività delle transaminasi, fosfatasi alcalina, bilirubina.

L'ecografia degli organi addominali può rivelare un diffuso ingrossamento del fegato. Una biopsia può essere utilizzata per diagnosticare l'epatite da farmaci, tuttavia non ci sono cambiamenti istologici specifici. È necessario analizzare i farmaci usati per l'epatotossicità. Di norma, l'abolizione di tali farmaci porta alla normalizzazione della funzionalità epatica..

Dieta

Con l'epatite, è molto importante mangiare completamente, eliminando completamente l'alcol, limitando il più possibile l'assunzione

  • colesterolo (tuorlo d'uovo, frattaglie);
  • olii essenziali (aglio, cipolle);
  • purine (brodi forti),
  • acido ossalico (cacao, cioccolato, tè forte, caffè).

Questi requisiti sono soddisfatti da una dieta con numeri speciali - tabella n. 5, sviluppata dallo scienziato domestico M.I. Pevzner.

Tutti i piatti devono essere cotti a vapore o bolliti.
Devi mangiare in parti uguali, diviso in 5 ricevimenti.
La dieta prevede la seguente composizione chimica:

  • proteine ​​90-100 grammi (di cui 60 grammi di animali);
  • grassi 80–90 grammi (di cui 30 grammi sono vegetali);
  • carboidrati 350-400 grammi (zucchero fino a 80 grammi).

Come si può mantenere un tale equilibrio di nutrienti? Quali alimenti consente questa dieta? Dai prodotti a base di carne al cibo, puoi usare carne a basso contenuto di grassi o a basso contenuto di grassi: manzo, coniglio, pollo, tacchino. È importante includere i pesci nella dieta a causa dell'elevato valore nutrizionale delle proteine: pesce persico, nasello, merluzzo, pollock, tonno. Puoi alternare piatti di carne e pesce. Limitare la quantità di latticini a 200 grammi usando yogurt, kefir, ricotta a basso contenuto di grassi. La dieta prevede l'uso di zuppe: vegetariane, latticini, frutta, cereali, purè. La condizione principale è la mancanza di brodo forte.

Il componente carboidrato è sostituito da cereali (grano saraceno, avena, riso, semola), pasta, pane (crusca, segale, grano secco di 1 ° o 2 ° grado), verdure (patate, carote, barbabietole, cavolfiore, zucchine, zucca).

La dieta consente l'uso di oli cremosi e raffinati di verdure. Limitare l'assunzione di sale a 4 grammi..

Tabella n. 5 - una dieta lunga che può essere utilizzata per un lungo periodo, perché questa è una variante di una dieta sana.

Bere regime per epatite da farmaci

Oltre a osservare le regole nutrizionali, è importante mantenere un equilibrio idroelettrolitico nel corpo.

A causa del volume sufficiente di liquido, la viscosità della bile diminuisce, la sua acidità si normalizza, il che contribuisce all'attenuazione del processo infiammatorio.

Le acque minerali al solfato possono essere utilizzate per aiutare a normalizzare la formazione della bile e rimuovere il colesterolo e la bilirubina dal corpo. Una tale composizione chimica stimola la motilità intestinale, riducendo così il carico tossico sul fegato. Le acque minerali ad alto contenuto di magnesio eliminano la componente spastica nel sistema biliare, normalizzano il deflusso della bile, la sua viscosità e composizione chimica, che aiuta a migliorare la funzione disintossicante del fegato. Il trattamento con alcol viene effettuato dosato, 200 ml 3 volte al giorno a stomaco vuoto, la temperatura dell'acqua dovrebbe essere compresa tra 40 e 45 gradi. Il volume totale giornaliero del fluido non deve superare i 2 litri.

L'acqua minerale può essere utilizzata sotto forma di bagni, quando l'effetto di sostanze chimiche irritanti sulla pelle e sulle mucose provoca una risposta, la cosiddetta reazione neuro-riflessa dal lato degli organi e dei sistemi interni. Il corso di solito non supera le 12 procedure, temperatura dell'acqua 35–36 gradi, durata 10-12 minuti. È stato dimostrato che i microelementi penetrano nel letto vascolare attraverso la pelle, entrano nel fegato, dove hanno un effetto antinfiammatorio e normalizzano la viscosità e la composizione chimica della bile.
Tuttavia, per normalizzare la funzionalità epatica, non solo la dieta e il regime alimentare sono importanti, ma anche un'attività fisica moderata, un buon riposo, un sonno normale e il rifiuto di cattive abitudini.

Cura dell'epatite

Il primo compito in caso di sintomi di malattia epatica è la rilevazione e il ritiro di un farmaco epatotossico. Di regola, dopo questo da qualche tempo c'è un miglioramento degli esami del fegato e delle condizioni del paziente. Tuttavia, sostanze chimiche pericolose danneggiano le membrane e gli organelli degli epatociti, pertanto gli epatoprotettori devono essere utilizzati per ripristinarli e aumentarne la resistenza agli effetti tossici.

Si consiglia di utilizzare quei farmaci la cui azione è stata dimostrata clinicamente e la sicurezza è confermata in studi randomizzati. Tali farmaci includono fosfolipidi essenziali (essenziali, energetici), che si integrano direttamente nelle pareti delle cellule del fegato, ripristinando l'attività degli epatociti. L'amminoacido Ademitionine (Heptral) favorisce la sintesi dei suoi fosfolipidi interni. Il trattamento può essere integrato con preparati di acido ursodesossicolico (Ursofalk, Ursosan), che riducono l'effetto tossico degli acidi biliari sul fegato.

Con un trattamento prolungato con farmaci epatotossici, è importante utilizzare la terapia di copertura: utilizzare immediatamente farmaci che hanno un effetto positivo sul fegato, senza attendere lo sviluppo di possibili complicanze.

È importante eseguire l'enterosorbimento: il processo di legame, inattivazione ed escrezione di composti chimici pericolosi. Il trattamento viene effettuato con l'aiuto di assorbenti: carbone attivo, Enterosorb, Polysorb. Per migliorare l'effetto di disintossicazione, viene utilizzata la terapia per infusione - somministrazione endovenosa di cloruro di sodio, soluzione di glucosio, sorbitolo.

Prevenzione dell'epatite da farmaci

Lo sviluppo di questa patologia dipende direttamente dall'uso di farmaci con un possibile effetto epatotossico, quindi l'uso razionale dei medicinali, il monitoraggio e il monitoraggio dell'emocromo e il monitoraggio dei possibili effetti collaterali contribuiscono alla prevenzione e alla diagnosi precoce della malattia. Il rifiuto di cattive abitudini, dieta, corsi preventivi di epatoprotettori riduce la probabilità di epatite indotta da farmaci.

previsione

Il rifiuto tempestivo di un farmaco tossico, una dieta e un trattamento adeguatamente prescritti contribuiscono al completo ripristino delle funzioni delle cellule del fegato. Tuttavia, sono stati descritti casi particolarmente gravi della malattia, che sono stati accompagnati da cirrosi, sviluppo di insufficienza epatica e morte.

È importante ricordare che l'epatite da farmaco è una lesione epatica che può essere evitata assumendo farmaci comprovati con un minimo di reazioni avverse, seguire chiaramente le istruzioni per la scelta del dosaggio e della durata del trattamento. Se senti sintomi caratteristici del danno epatico, non provare a trattare questa patologia a casa, consulta uno specialista.

Dieta per fegato epatite

Epatite da droga

Con gli effetti cronici negativi dei farmaci sulle cellule del fegato, si verifica l'epatite da farmaci. Questa malattia può essere scatenata dall'abuso di infusi e decotti di erbe. Le cellule del fegato (epatociti) sotto l'influenza di sostanze sintetiche attive contenute nei medicinali perdono la loro funzione e muoiono. L'infiammazione del fegato inizia, nei casi più gravi, si sviluppano cirrosi e insufficienza epatica.

Informazione Generale

La morte degli epatociti sotto l'influenza negativa dei composti tossici in medicina è chiamata epatite da farmaco o droga. Qualsiasi farmaco per il fegato può provocare anomalie nel fegato. La malattia è di 2 tipi: acuta e cronica. L'epatite cronica da farmaci è anche divisa in diversi tipi:

Secondo le statistiche, con cicli terapeutici prolungati nel 28% dei pazienti c'è epatite da farmaci e un quarto dei pazienti è gravemente a rischio di sviluppare cirrosi epatica. I fattori che determinano i rischi di sviluppare una malattia del fegato sono:

  • cattiva eredità;
  • abuso di alcool durante il trattamento;
  • dipendenza;
  • condizioni stressanti;
  • cattiva alimentazione;
  • disturbi epatici cronici;
  • selezione impropria di farmaci;
  • età avanzata;
  • anamnesi di epatite.

L'epatite medicinale negli anziani colpisce il fegato più spesso delle donne rispetto agli uomini.

Gli scienziati hanno scoperto che le donne più spesso degli uomini si ammalano di epatite da droga. Le ragioni di questa predisposizione genetica alla malattia non sono state chiarite. L'epatite medicinale rende difficile scegliere il farmaco giusto. Le persone anziane sono sensibili all'epatite da farmaci a causa di una diminuzione della circolazione sanguigna nel fegato.

Eziologia e corso

Il verificarsi di un processo infiammatorio nelle cellule del fegato è associato a un malfunzionamento nella funzione di filtraggio del fegato. In condizioni normali, gli epatociti neutralizzano e rimuovono i composti tossici dal corpo con la partecipazione attiva di speciali composti proteici. Le sostanze tossiche vengono convertite in metaboliti ed escrete dal corpo. Con un grande accumulo nel fegato, i metaboliti danneggiano le cellule dell'organo più delle droghe sintetiche assunte.

La somministrazione a lungo termine di farmaci, il dosaggio elevato, la combinazione di molti farmaci sono i principali fattori che portano a una diminuzione dell'attività enzimatica delle cellule del fegato.

Quando gli epatociti sono danneggiati, il funzionamento dell'intero organo è compromesso, i composti tossici penetrano nei tessuti, distruggendo la struttura a livello cellulare e causando un processo infiammatorio. Più spesso, la malattia si verifica a causa di automedicazione e farmaci incontrollati. L'epatite medicinale non è contagiosa e non viene trasmessa da una persona all'altra. I medici hanno identificato un elenco di gruppi di farmaci che sono i più epatotossici:

  • tetraciclina, clortetraciclina, antibiotici dixiciclina;
  • medicinali contenenti amoxicillina;
  • medicinali parainfungini;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • farmaci ormonali;
  • diuretici per il diabete.

Una diminuzione dell'immunità durante la gravidanza con infiammazione dei reni minaccia lo sviluppo dell'epatite.

La velocità e il grado di sviluppo dell'epatite da farmaco dipendono dalle proprietà dei farmaci utilizzati e dalla loro quantità nello schema, dalle caratteristiche individuali del sistema immunitario e dalla durata del trattamento. Un alto rischio di patologie epatiche nelle donne durante la gravidanza, con infiammazione del fegato. L'assunzione inadeguata di proteine ​​durante il trattamento è un ulteriore fattore nell'aspetto della malattia.

Quali sono i sintomi?

Sintomi e trattamenti farmacologici spiacevoli simultanei indicano alterata funzionalità epatica. I segni caratteristici indicano l'epatite da farmaco:

  • amarezza in bocca;
  • scarso appetito;
  • perdita di peso;
  • giallo della pelle;
  • colore scuro dell'urina;
  • dolore cronico nell'ipocondrio destro;
  • insonnia;
  • fatica cronica.

Con i sintomi dell'epatite indotta da farmaci, la capacità del medico di distinguere la malattia da altre epatiti A, B e C. svolge un ruolo importante. Il trattamento deve essere prescritto esclusivamente dal medico dopo analisi e procedure diagnostiche. L'automedicazione porta a gravi conseguenze: cirrosi epatica o insufficienza epatica, nei casi peggiori - fatale.

Procedure diagnostiche

Un esame del sangue biochimico consente di diagnosticare i cambiamenti patologici nel corpo e valutare il lavoro degli organi interni.

Per diagnosticare la malattia, viene eseguito un esame del sangue biochimico. Con alterata funzionalità epatica nel sangue, viene rilevato un aumento del numero di enzimi transaminasi. Questa condizione indica processi patologici nel fegato. La quantità di bilirubina aumenta, la fosfatasi alcalina e le frazioni di globulina hanno un aumento dell'attività.

La diagnosi differenziale dell'epatite da farmaco viene eseguita con varietà di altra epatite virale, tumori al fegato, tumori maligni nel pancreas, malattia del calcoli biliari.

I pazienti che sono costretti a prendere farmaci per lungo tempo dovrebbero sottoporsi regolarmente a un'analisi biochimica per rilevare AsAT e AlAT. Se si sospetta una compromissione della funzionalità epatica, viene eseguita un'ulteriore analisi generale di sangue, urina, feci. Viene prescritto un esame ecografico della cavità addominale. Se necessario, il medico prescrive ulteriori diagnosi.

Caratteristiche del trattamento

La cosa principale da fare con l'epatite da droga è identificare ed eliminare il farmaco tossico dall'uso. I progressi si osservano dopo qualche tempo - c'è un miglioramento nel fegato. Ma gli epatociti danneggiati richiedono il recupero. Per aumentare la resistenza delle cellule del fegato agli effetti negativi delle tossine, vengono prescritti epatoprotettori.

Trattamento farmacologico

Questi farmaci aiutano a ripristinare le cellule del fegato..

I farmaci per l'infiammazione del fegato vengono eseguiti utilizzando epatoprotettori. Gli epatoprotettori includono sostanze la cui azione e sicurezza sono clinicamente provate attraverso studi randomizzati. Questi farmaci appartengono ai fosfolipidi essenziali: "Essential-N", "Energia". La loro proprietà è quella di integrarsi nelle pareti cellulari, guarire e ripristinare la struttura cellulare. Tali farmaci attivano l'attività degli epatociti. Gli epatoprotettori includono Karsil, Legalon, Allohol. Il farmaco e la durata della somministrazione sono prescritti dal medico, in base al quadro individuale della malattia del paziente.

Dieta e corretta alimentazione

Il gruppo a rischio comprende persone che hanno già avuto problemi al fegato con farmaci, alcol o droghe. Costretti a prendere farmaci per vari motivi, tali pazienti dovrebbero usare i migliori farmaci preventivi per l'epatite. Una delle principali misure preventive è la dieta. Escluso dalla vita quotidiana:

  • sigarette;
  • alcol;
  • fatica
  • eccesso di cibo;
  • cibo piccante e dolce;
  • piatti grassi;
  • carni affumicate;
  • cibo in scatola;
  • funghi.

Aderendo alla dieta specificata, puoi liberarti del dolore al fegato.

Non puoi mangiare molti dolci e pasticcini. Nel trattamento dell'epatite indotta da farmaci, viene utilizzata la dieta "Tabella n. 5", sviluppata dallo scienziato Pevzner. Tutti i piatti ammessi devono essere bolliti o cotti esclusivamente a vapore. L'uso di questa dieta comporta l'uso di tali prodotti contenenti la quantità giornaliera necessaria di tutte le vitamine e minerali. Il cibo viene assunto in parti uguali per 5 pasti al giorno. Si basa sull'uso di tali prodotti:

  • verdure fresche;
  • cereali, cereali in grani;
  • carne di pollo, pollame, pesce.

Le verdure fresche non possono essere sostituite con succo. Un giorno dovrebbe bere almeno 2 litri di liquido. Lo sciopero della fame con epatite da droga è controindicato, quindi la dieta quotidiana è divisa in piccole porzioni. Il trattamento dell'epatite indotta da farmaci comprende una dieta sana e nutriente. Una dieta giornaliera media dovrebbe includere fino a 100 grammi di proteine, 90 grammi di grassi e 300-400 grammi di carboidrati..

Prevenzione dell'epatite da farmaci

Le misure preventive comprendono l'uso razionale dei farmaci, il controllo degli effetti collaterali..

Puoi assumere farmaci epatotossici solo sotto la supervisione di un medico. Se è necessario un uso prolungato di farmaci, viene prescritta la somministrazione simultanea di epatoprotettori. A scopo preventivo, una volta ogni diversi mesi, è necessario donare il sangue per analisi biochimiche per la diagnosi tempestiva della patologia in via di sviluppo. L'epatite medicinale viene trattata con successo nei primi stadi e in un breve periodo di tempo..

L'epatite può essere curata??

L'epatite cronica è un gruppo di patologie epatiche che si verificano contro vari fattori e sono caratterizzate dalla comparsa di un processo infiammatorio e dalla necrosi delle cellule ghiandolari di varia gravità. Secondo la moderna classificazione internazionale, l'epatite da droga è uno dei rappresentanti delle malattie di questo gruppo. Successivamente, le manifestazioni della malattia, i motivi per cui si sviluppa e le risposte alla domanda se la patologia con un nome così formidabile può essere curata.

Cos'è l'epatite da farmaci

L'epatite medicinale si riferisce alla sconfitta degli epatociti (cellule epatiche), che si sviluppa sotto l'influenza dei prodotti di decadimento di vari farmaci. La patologia si verifica sullo sfondo di un trattamento intensivo in ogni paziente dal sesto al settimo. In un quarto di questi pazienti, la malattia entra in condizioni più complesse (ad esempio, la sostituzione delle cellule del fegato con il tessuto connettivo con un'ulteriore perdita di capacità lavorativa). È noto che le rappresentanti di sesso femminile hanno molte volte più probabilità di soffrire di epatite da droga rispetto agli uomini.

Esistono le seguenti forme di malattia:

  • epatite acuta da farmaco (tipo colestatico, citolitico e combinato);
  • epatite cronica da farmaco (HLH).

Il fegato è considerato uno dei più grandi organi. Le sue funzioni sono di inattivare le tossine e le sostanze tossiche, purificare il corpo, produrre la bile, formare e distruggere le cellule del sangue. La pulizia viene effettuata grazie a specifici processi enzimatici che si verificano all'interno degli epatociti. Risultato: le sostanze neutralizzate dal fegato vengono escrete.

La distruzione di sostanze tossiche per l'uomo si verifica sotto forma di diversi processi successivi durante i quali si formano prodotti specifici. Questi prodotti di decomposizione di una serie di farmaci sono persino più tossici per la ghiandola rispetto ai farmaci stessi..

L'uso prolungato di farmaci o il loro alto dosaggio portano all'esaurimento dei sistemi enzimatici e danni alle cellule del fegato. Il risultato è lo sviluppo di epatite da farmaci tossici.

Il moderno mercato farmacologico ha più di 1000 farmaci che possono provocare lo sviluppo della malattia. L'effetto negativo sul fegato aumenta più volte con l'uso combinato di diversi farmaci e con l'uso simultaneo di 6 o più tipi di farmaci, il rischio di sviluppare la malattia aumenta all'85%. Il processo di formazione della patologia epatica può verificarsi da 3-4 giorni a diversi anni.

Fattori provocatori

I principali fattori che possono provocare l'insorgenza dell'epatite da farmaci:

  • sensibilità individuale alle sostanze attive dei medicinali;
  • epatite cronica di diversa natura;
  • lo sviluppo di ascite (accumulo di liquidi nella cavità addominale);
  • abuso di alcool;
  • l'effetto tossico delle sostanze tossiche che entrano nell'organismo durante l'esercizio di compiti professionali;
  • il periodo in cui nasce un figlio;
  • assunzione insufficiente di sostanze proteiche con il cibo;
  • situazioni stressanti;
  • gravi patologie del cuore e dei reni.

L'unica condizione per lo sviluppo della patologia è l'effetto combinato di fattori avversi e terapia farmacologica.

L'elenco dei farmaci che possono provocare lo sviluppo dell'epatite da farmaci:

  1. Farmaci usati per combattere il bacillo tubercolare (Isoniazide, PASK).
  2. Farmaci ormonali (contraccettivi orali combinati, steroidi).
  3. Diuretici (Veroshpiron, Ipotiazide).
  4. Farmaci antiaritmici (amiodarone).
  5. Farmaci antibatterici (rappresentanti di penicilline, macrolidi, tetracicline).
  6. Preparazioni di sulfanilamide (Biseptol, Sulfalen).
  7. Antimicotici (ketoconazolo, amfotericina B).
  8. Agenti antineoplastici (metotrexato).
  9. Farmaci antinfiammatori non steroidei (Diclofenac).

Questo non è l'intero elenco di farmaci, sullo sfondo della terapia con cui l'epatite può svilupparsi..

Manifestazioni della malattia

I sintomi dell'epatite da farmaco dipendono dal decorso della malattia, dalla gravità del processo patologico. Il quadro clinico è simile ad altre forme di epatite. Il paziente si lamenta di manifestazioni vivide dal tratto gastrointestinale: nausea e vomito, flatulenza, una forte diminuzione dell'appetito, eruttazione amara, problemi con le feci.

Cefalgia, disagio e pesantezza compaiono nella proiezione dell'organo interessato. Durante la palpazione, il medico curante determina la presenza di dolore, un aumento delle dimensioni del fegato. La progressione della patologia è accompagnata dallo sviluppo di ittero. La pelle e la sclera del paziente diventano gialle, le feci si scoloriscono e l'urina, al contrario, assume una tonalità scura. Prurito della pelle, presenza di vene varicose, eruzioni cutanee di diversa natura.

Ci sono casi clinici in cui la malattia era in pieno svolgimento diagnosticata da test di laboratorio e il paziente non sospettava nemmeno la sua presenza a causa dell'assenza di sintomi.

Diagnostica

Il processo diagnostico inizia con una storia di vita e malattia, un esame visivo del paziente, la palpazione dell'area interessata. Successivamente, vengono prescritti test generali (sangue, urina), determinazione dello stato del sistema di coagulazione del sangue, biochimica (indicatori di ALT, AST, bilirubina, fosfatasi alcalina, frazioni proteiche).

L'esame ecografico del fegato determinerà l'aumento delle dimensioni del fegato (a volte insieme alla milza), la struttura eterogenea dei suoi tessuti. Lo specialista dovrebbe escludere altri tipi di epatite (alcolica, virale, autoimmune). Ciò può richiedere una biopsia epatica, che può essere utilizzata per determinare l'assenza di cambiamenti specifici negli epatociti. Di norma, viene confermata la presenza di un gran numero di eosinofili, granulomi, una linea chiara tra il tessuto non interessato e i siti di morte cellulare..

Per condurre una diagnosi differenziale con epatite virale, sono prescritti test sierologici e PCR.

Caratteristiche del trattamento

Il regime terapeutico è stato sviluppato da un epatologo specializzato. Il trattamento dell'epatite indotta da farmaci dovrebbe essere tempestivo. Ciò contribuirà a prevenire la transizione della malattia in cirrosi o insufficienza epatica. Principi di base:

  1. Il medicinale che ha causato la malattia deve essere sospeso. Una domanda simile viene presa in considerazione con quegli specialisti che hanno prescritto una terapia per malattie concomitanti. Se necessario, sostituire con un altro farmaco.
  2. Trattamento disintossicante dell'epatite da farmaci - purificazione del sangue del paziente da quei metaboliti che agiscono sul corpo in modo tossico. Per questo, viene eseguita un'infusione di emodesi, se necessario, viene utilizzata l'emodialisi o la plasmaferesi, l'introduzione di antidoti specifici.
  3. Terapia riparativa con epatoprotettori - farmaci che proteggono la ghiandola dagli effetti negativi di fattori esterni e interni, ripristinando lo stato funzionale degli epatociti. Rappresentanti - Gepabene, Carsil, Heptral.
  4. Terapia finalizzata all'eliminazione di manifestazioni sintomatiche (ad es. Farmaci antiemetici, sorbenti).

Correzione nutrizionale

La dieta per l'epatite da farmaci fa parte del complesso trattamento della patologia. Gli esperti raccomandano che il paziente non solo segua la nutrizione medica, ma cambi anche le abitudini, lo stile di vita in generale.

I pazienti devono seguire le regole della tabella n. 5. Questa dieta è prescritta per tutti i tipi di epatite, cirrosi, insufficienza epatica. Caratteristiche:

  • pasti frequenti, ma in piccole porzioni (fino a 5 volte al giorno);
  • l'apporto calorico giornaliero dovrebbe essere entro 3000 kcal;
  • la preferenza è data ai piatti in umido, bolliti, al forno;
  • limitare il sale a 4 g al giorno;
  • presa d'acqua - 1,8-2 l;
  • l'alcol è severamente proibito;
  • limitare l'assunzione di lipidi di origine animale, in quanto ciò può portare allo sviluppo di ristagno della bile;
  • verdure, verdure, frutta e bacche sono ammessi (in modo che non siano acidi);
  • i prodotti dovrebbero essere scelti in modo tale da contribuire in minima parte alla formazione di gas nell'intestino o di non partecipare affatto a questo processo;
  • limitare dolci, pasticcini, spezie.

La patologia del fegato richiede il rispetto del regime alimentare. Una quantità sufficiente di liquido supporta gli indicatori del bilancio idrico-elettrolitico, riduce la viscosità della bile, aiuta a fermare il processo di infiammazione.

Puoi usare acque minerali con gruppi solfati. Attivano il tratto intestinale, riducendo il carico sul fegato, normalizzano il deflusso della bile, eliminano gli spasmi degli elementi strutturali del sistema biliare. Le stesse acque possono essere utilizzate per bagni terapeutici (durata - 10 minuti, temperatura - 36 ° C, quantità - 10-12 procedure).

Menù esemplare per l'epatite da farmaci

Colazione - ricotta a basso contenuto di grassi con banana, tè.

Pranzo: zuppa di verdure, filetto di pollo bollito, insalata di verdure fresche.

Cena - riso, pesce, verdure al forno.

Spuntino: un bicchiere di tè, biscotti.

Prevenzione

Le misure preventive volte a prevenire lo sviluppo dell'epatite da farmaci comprendono la diagnosi tempestiva delle condizioni del corpo (incluso il fegato), il rifiuto di bere alcolici e tabacco. La selezione del trattamento per qualsiasi patologia deve essere effettuata da uno specialista qualificato dopo un esame completo completo del paziente. Quando si prescrivono farmaci epatotossici, è necessario assumere epatoprotettori.

L'epatite medica è una malattia grave che può svilupparsi alla velocità della luce, portando persino a coma epatico e morte. Per evitare ciò, dovresti abbandonare l'automedicazione, cercare prontamente l'aiuto dei medici e seguire tutte le raccomandazioni prescritte. In questo caso, è possibile effettuare una previsione favorevole..

Quali sono le calcificazioni nel fegato e perché sono pericolose?
Possono esserci parassiti nel fegato umano: i loro tipi, sintomi e trattamento delle malattie parassitarie
Segni caratteristici dell'infiammazione del fegato e metodi di trattamento

Scopri quali vantaggi ti aspettano! E saranno disponibili immediatamente dopo la registrazione.

  • Mantieni un blog personale e condividi le tue emozioni
  • Comunicare, consigliare e ricevere consigli sul forum
  • Partecipa a super competizioni e vinci premi
  • Chiedi consigli e raccomandazioni da esperti e persino dalle stelle!
  • Puoi essere il primo a conoscere gli articoli più succosi e le nuove tendenze

Quindi compila i campi a destra e fai clic su questo pulsante.

Epatite da farmaci: sintomi e trattamento

È noto che quasi tutti i farmaci hanno effetti collaterali che hanno un effetto dannoso sul fegato..

Poiché il fegato agisce come un filtro naturale di tutto il corpo, i veleni possono accumularsi in esso durante l'uso di un gran numero di farmaci, causando in tal modo epatite tossica o farmacologica.

Epatite medicinale: cause

Questa è una malattia infiammatoria del fegato che si verifica a seguito dell'assunzione di determinati farmaci..

Nel 1-28% dei casi complica in modo significativo la farmacoterapia in corso e nel 12-25% dei casi porta allo sviluppo di insufficienza epatica e cirrosi. L'epatite da farmaco è colpita 2-3 volte più spesso delle donne rispetto agli uomini. Solo il 2-10% dei pazienti ospedalizzati sviluppa epatite di gravità variabile.

Nelle persone anziane aumenta la suscettibilità all'effetto epatotossico dei farmaci. Ciò è principalmente dovuto a una diminuzione dell'intensità del flusso sanguigno epatico e del volume del fegato. Il rischio di epatite da farmaco aumenta con danni al fegato di varie eziologie, nonché in caso di ridotta funzionalità renale.

Il ruolo decisivo nello sviluppo dell'epatite indotta da farmaci è giocato dalla sensibilità di una persona a un farmaco specifico, è determinata da una serie di fattori:

  • caratteristiche genetiche del corpo umano (ad esempio, se uno dei genitori soffriva di epatite a causa dell'assunzione del medicinale, allora la probabilità che il bambino abbia la stessa reazione è piuttosto elevata);
  • lo stato del fegato durante l'assunzione del medicinale (nei pazienti con epatite cronica, l'effetto tossico dei farmaci è particolarmente grave);
  • una combinazione di droghe o droghe e sostanze tossiche. Nel caso di uso simultaneo di 2 o più farmaci, l'effetto tossico dei farmaci aumenta o se il paziente è esposto a sostanze tossiche (gas velenosi, solventi, alcool, ecc.) Durante il trattamento..

Quali farmaci possono portare allo sviluppo della malattia?

Quasi tutti i farmaci possono contribuire allo sviluppo dell'epatite da farmaci. Il suo sviluppo dipende dalle caratteristiche individuali del corpo, dalle proprietà di un particolare farmaco, dal dosaggio del farmaco, dalla durata della sua somministrazione e dal numero di farmaci assunti contemporaneamente da una persona.

Soprattutto, il rischio di sviluppare danni al fegato indotti da farmaci è osservato nelle donne in gravidanza, nelle persone che non mangiano abbastanza alimenti proteici (ad esempio, vegetariani o persone con risorse finanziarie limitate), con stress prolungato, nonché con gravi malattie di altri organi (insufficienza renale, grave insufficienza cardiaca, ecc.)

Ci sono alcuni gruppi di farmaci che causano lo sviluppo della malattia più spesso di altri. Questi includono:

  • farmaci anti-TB (Rifampicina, Isoniazide);
  • antibiotici dal gruppo di tetracicline (doxiciclina, tetraciclina, clortetraciclina, ecc.), penicilline (benzilpenicillina, amoxicillina, ecc.), macrolidi (eritromicina);
  • farmaci ormonali (ormoni sessuali, contraccettivi orali, retabolil, ecc.);
  • farmaci antinfiammatori non steroidei (Diclofenac, Aspirina, ecc.);
  • farmaci anticonvulsivanti, antiepilettici (fenitoina, clonazepam, carbamazepina, ecc.);
  • farmaci antiulcera (omeprazolo);
  • farmaci antidiabetici;
  • sulfamidici (Biseptol, Cotrimoxazole, Sulfadimethoxine, ecc.);
  • diuretici (ipotiazide, furosemide, ecc.);
  • farmaci antiaritmici (amiodarone);
  • citostatici (ciclosporina A e altri).

Prima di iniziare a usare qualsiasi medicinale, è necessario leggere attentamente le istruzioni per il suo uso e fare attenzione all'insorgenza dei sintomi di questa malattia.
Torna ai contenuti

Quanto è veloce l'epatite da farmaci??

Attualmente, tutta l'epatite da farmaco è divisa in 2 gruppi:

  • effetti tossici diretti, è noto, prevedibile e preso in considerazione nel trattamento medico dei pazienti;
  • effetto indiretto, che è associato ad una maggiore sensibilità dei pazienti ed è imprevedibile.

Per natura del corso, la malattia è cronica e acuta. L'epatite acuta da farmaco si sviluppa dopo l'assunzione dei farmaci dopo circa una settimana ed è piuttosto rara. Di solito si verifica con intolleranza individuale ai farmaci e esposizione diretta ai farmaci.

L'epatite cronica da farmaco, di regola, si sviluppa gradualmente e il quadro clinico è simile a tutte le malattie epatiche esistenti. Il tempo di sviluppo di questa forma di malattia va da diversi mesi a diversi anni. Il pericolo di epatite cronica da farmaco è che può verificarsi senza sintomi, senza cambiare il colore della pelle. Se il paziente smette di assumere il farmaco, di solito scompaiono anche i sintomi minori.

È impossibile determinare esattamente il momento in cui si verifica l'epatite da farmaco. In alcuni casi, il danno da farmaco al fegato si sviluppa dopo molti anni di assunzione di un farmaco, in altri casi, la malattia può svilupparsi entro poche ore o giorni dall'inizio della terapia.

La forma più complessa di danno farmacologico al fegato è la necrosi massiccia acuta, cioè la morte del tessuto epatico a causa dell'esposizione a sostanze tossiche. La necrosi epatica massiccia acuta si sviluppa abbastanza rapidamente e porta presto a insufficienza epatica e cirrosi.

La malattia più grave simile all'epatite da farmaco è la sindrome di Reye, che si manifesta nei bambini che assumevano aspirina durante le infezioni virali acute. Di norma, la sospensione del farmaco porta al ripristino delle funzioni epatiche e al recupero di una persona.

L'epatite cronica indotta da farmaci si verifica in pazienti che sono costretti a prendere determinati farmaci per lungo tempo (antitubercolari, anticonvulsivanti, antidiabetici, antinfiammatori).


Torna ai contenuti

Sintomi e segni di epatite da farmaci

La malattia presenta sintomi caratteristici di quasi ogni tipo di epatite:

  • vomito, nausea, eruttazione con retrogusto amaro, perdita di appetito, disturbi delle feci (diarrea, costipazione), perdita di peso;
  • un aumento delle dimensioni della milza e del fegato;
  • ittero - ingiallimento della pelle del corpo, mucosa orale, sclera degli occhi;
  • una sensazione di pesantezza, dolore, disagio nell'ipocondrio destro;
  • urine scure, feci schiarenti;
  • prurito della pelle con graffi successivi.

Poiché i sintomi di tutti i tipi di epatite sono simili, basandosi solo su di essi, è impossibile chiarire la natura dell'epatite. Se si verificano sintomi simili, è necessario consultare un medico che, dopo aver prescritto gli studi necessari, effettuerà una diagnosi accurata.

Diagnosi e ricerca sull'epatite da farmaci

  • analisi generale di urina e sangue;
  • analisi biochimica del sangue con determinazione delle frazioni proteiche, bilirubina e sue frazioni, AST e ALT;
  • coagulogramma: uno studio del sistema di coagulazione del sangue;
  • Ultrasuoni della cavità addominale.

Se sospetti questa malattia, devi eseguire un esame del sangue biochimico, che determina un aumento del livello di transaminasi (AsAT, AlAT) - enzimi epatici che indicano il suo danno. Un aumento dei livelli di transaminasi è di solito il primo segno di danno epatico e precede i sintomi. Pertanto, i pazienti che sono costretti a prendere farmaci per lungo tempo, è necessario controllare regolarmente il livello di transaminasi nel sangue per rilevare l'epatite da farmaci in una fase precoce..

Determinare la vera causa dell'epatite quando si verificano sintomi caratteristici è difficile. Tuttavia, l'abolizione della terapia con il farmaco che ha causato l'epatite e un ulteriore miglioramento delle condizioni del paziente, chiariscono la situazione. Quando la condizione migliora, il farmaco viene nuovamente prescritto e il fegato viene monitorato. Se la condizione peggiora dopo la nuova prescrizione del farmaco, possiamo parlare con sicurezza dell'epatite da farmaco.

Trattamento dell'epatite indotta da farmaci

Questa malattia è piuttosto pericolosa, che, senza un trattamento adeguato, può rapidamente trasformarsi in cirrosi epatica e causare insufficienza epatica. Il trattamento dell'epatite da farmaci deve essere sotto la supervisione di un medico. Il trattamento prevede diverse fasi:

  • ritiro di un farmaco che ha causato un danno al fegato. Il ritiro del medicinale che ha causato lo sviluppo della malattia deve essere necessariamente concordato con il medico curante. Valuterà il grado di rischio quando questo farmaco viene annullato e, se necessario, prescrive un altro farmaco;
  • terapia di disintossicazione - rimozione di sostanze tossiche che danneggiano il fegato dal sangue. Di norma, la terapia di disintossicazione include contagocce con farmaci che purificano il sangue (ad esempio, l'emodesi);
  • dopo questo, la terapia riparativa dovrebbe essere effettuata. Questo viene fatto con l'aiuto di epatoprotettori, che migliorano il metabolismo delle cellule del fegato. Questi includono farmaci come Essential Forte, Heptral, Methionine e altri;
  • terapia sintomatica (se indicata).

Quando si assumono farmaci con un effetto epatotossico pronunciato, agli epatoprotettori vengono prescritti dai primi giorni di terapia con un farmaco tossico fino alla fine dell'uso di questo farmaco. Questo principio di trattamento aiuta a prevenire l'insorgenza della malattia e consente di eseguire il trattamento necessario (ad esempio, con la tubercolosi).

Con questa malattia, il trattamento deve essere eseguito in conformità con una dieta rigorosa. In caso di epatite indotta da farmaci, si raccomanda la dieta "Tabella n. 5", che è prescritta a tutti i pazienti con fegato. Include:

  • restrizione di cibi piccanti, fritti e grassi;
  • nutrizione frazionata;
  • completa esclusione dalla dieta dell'alcool;
  • mangiare cibi ricchi di carboidrati;
  • nutrizione cellulare supplementare (vitamine, aminoacidi, minerali).

Nella prevenzione dell'epatite indotta da farmaci, è molto importante monitorare lo stato del fegato durante la terapia. Per questo, il livello degli enzimi epatici viene monitorato settimanalmente. Dopo la dimissione, il monitoraggio degli enzimi dovrebbe essere effettuato ogni mese..

Dieta per epatite epatica e altri tipi di fegato: diverse regole di nutrizione terapeutica

L'epatite del fegato interrompe il suo lavoro, può provocare avvelenamento del corpo. Le condizioni del paziente diventano gravi.

Per migliorare la salute, si raccomanda di trattare il paziente con una dieta. Questo è un metodo efficace per riparare il fegato, eliminando i sintomi dell'epatite..

Quando assegnato, il suo numero

La dieta è prescritta per vari tipi di epatite. Con ogni modulo, ha alcune sfumature..

Con epatite tossica del fegato, viene prescritta la dieta n. 5. Ha lo scopo di ridurre l'intossicazione, la pulizia del corpo, il recupero generale.

Grazie a tale nutrizione, il deflusso biliare viene normalizzato, la digestione viene ripristinata.

La dieta comporta il rifiuto di cibi grassi e piccanti. Esclude alcol, carne affumicata, salinità, condimenti, cibi pronti, salsicce.

Si consiglia di consumare carne magra, verdure, cereali, frutta secca.

Con virale

In caso di epatite virale, i medici raccomandano una dieta n. 5 o n. 5a. Ciò porterà non solo alla pulizia del corpo e alla normalizzazione del deflusso biliare, ma anche al suo rafforzamento.

Il corpo sarà saturo di vitamine, minerali, i sintomi dell'epatite scompariranno. La dieta risparmia gli organi digestivi, aiuta a ripristinare il loro lavoro.

In cronico

Con una forma cronica inattiva di epatite e insufficienza epatica, viene prescritta la dieta n. 5. Facilita il benessere del paziente, aiuta ad eliminare i sintomi della malattia.

Se l'epatite cronica è attiva, al paziente viene prescritta una dieta n. 5a. La sua principale differenza è che i prodotti con fibre vegetali grossolane sono esclusi. Questo è cavolo, cipolla, aglio, funghi.

Si consiglia di consumare più verdure e latticini. Questa è una dieta ancora più delicata che si prende cura degli organi digestivi, li aiuta a recuperare..

Con la droga

Questa forma di epatite implica la scelta della tabella numero 5. Tuttavia, è leggermente corretto: escludono i piatti grassi e le carni affumicate, i cibi grassi, i grassi trans.

Si consiglia di abbandonare sale, zucchero, dolci. Mangiano principalmente frutta e verdura: contengono molta fibra.

Con l'alcool

L'epatite alcolica si verifica con un consumo frequente. Le sostanze contenute in tali bevande sono dannose, velenose per il corpo..

Accumulando, provocano intossicazione. L'alcol interrompe la funzione del fegato, portando alla sua distruzione. Per ripristinare il suo lavoro, viene prescritta una dieta n. 5.

È importante escludere dal menu non solo l'alcol, ma anche la salinità, i cibi fritti. Si consiglia di mangiare cibi proteici, verdure, frutta e decotti alle erbe..

Se le condizioni del paziente sono tornate alla normalità, fissare il risultato ottenuto con la dieta n. 15. Questa è una tabella comune che mira a rafforzare il corpo.

Non è così rigoroso come il n. 5, ti consente di consumare un po 'di dolci, di tanto in tanto includere cibi proibiti nel menu. Seguendo la tabella n. 15, una persona guarirà completamente, la digestione verrà ripristinata.

Con autoimmune

L'epatite autoimmune è caratterizzata da forte dolore, infiammazione. Se non pensi al trattamento in tempo, non attenersi al menu di trattamento, il fegato inizierà a guastarsi..

Viene visualizzata la tabella numero 5. È escluso il cibo dannoso, è vietato morire di fame e mangiare troppo.

Principi di base

Affinché la tecnica porti il ​​massimo beneficio, è necessario seguire i principi:

    Condimenti, additivi alimentari, cibi pronti, piatti grassi sono esclusi dal menu. Il cibo dovrebbe essere fresco, il più semplice possibile, senza esaltatori di sapidità, conservanti o coloranti..

È necessario riempire la dieta con frutta, verdura, latticini e carne. Il menu è vario, quindi è facile da seguire..

Bevande ai frutti di bosco, decotti alle erbe aiuteranno a recuperare più velocemente. Hanno effetti benefici sul sistema digestivo..

Devi mangiare spesso, gli intervalli tra i pasti non dovrebbero essere troppo grandi.

Dopo aver mangiato, sdraiati e riposa, in modo che il cibo venga assorbito meglio. È vietata qualsiasi attività fisica entro un'ora dopo aver mangiato.

È severamente vietato friggere i prodotti. Questo metodo di trattamento è uno dei più dannosi per il fegato. Invece di friggere, stufare, far bollire, cuocere.

Il cibo non dovrebbe essere ricco di calorie. Abbastanza 2200-2400 kcal al giorno, il peso raggiunge 1,8-2,3 kg. Devi mangiare ogni due o tre ore. 5-6 ricevimenti al giorno.

Il suo effetto sul corpo

Questa tecnica ha un effetto benefico su tutto il corpo. Aiuta a purificare le sue sostanze tossiche, riduce l'onere per la digestione, contribuendo al suo corretto funzionamento. Il dolore, il disagio addominale, le vertigini scompaiono.

Se il colore della pelle e il bianco degli occhi sono leggermente colorati in una tinta giallastra, scomparirà, il colore della pelle tornerà a essere sano. Il benessere umano migliorerà in modo significativo.

La dieta normalizza il flusso biliare, previene la distruzione del fegato, lo satura di sostanze utili. Il corretto funzionamento di questo organo viene gradualmente ripristinato..

Pro e contro, controindicazioni

Ai dietisti si consiglia vivamente di aderire a questa tecnica..

La sua popolarità è spiegata dai vantaggi:

    Efficienza.

Non c'è bisogno di morire di fame.

Il miglioramento si fa sentire nei primi giorni della dieta..

Le malattie del fegato possono essere prevenute.

L'unico inconveniente di tale nutrizione è che deve essere seguito per diversi mesi.

All'inizio, i pazienti si lamentano della necessità di abbandonare il solito cibo, ma alla fine si abituano. Non sono state riscontrate altre carenze in questo alimento..

In base alle condizioni del paziente, può inoltre introdurre alcune regole e regolazioni.

Menu di esempio per la settimana

Per rendere la dieta sana ed equilibrata, è necessario seguire il menu:

Giorno della settimanaPrima colazionePranzoPranzoHigh teaCena
LunediPorridge di grano saraceno, tèBiscotti GaletteZuppa di cavoletti di Bruxelles, polpette di pollo con purea di zucchinePasticceria non finita con meleUovo sodo, fetta di formaggio
martedìPorridge di zucca, compostaFiocchi di latteSpezzatino di verdure con petto di tacchinoFrittataMacedonia
mercoledìUovo sodo, tèkefirRiso con pesce ed erbe bolliteInfuso di rosa caninaInsalata di verdure
giovediCasseruola di cagliata, bevanda alla fruttapescaZuppa di verdure, grano saraceno con polpette di manzo e broccoliMele cotteRicotta con frutti di bosco
VenerdìFarina d'avena, frutta in umidoYogurtCasseruola di patate con carne macinataInsalata Di Carote Con UvettaPurea di zucchine
SabatoCheesecakes con carote, succo di baccheBananaCavolo brasato con fette di polloBiscottiinsalata di pomodori e cetriolo
DomenicaTè al porridge di granoAlbicoccaPesce bollito con grano saraceno e zucchineFrittatapurè di zucca

Il menu deve contenere verdure, zuppe, purè di patate, frutta. Si consiglia di consumare molte insalate di verdure, latticini..

Non puoi dimenticare la carne: viene consumata almeno una volta al giorno. Contiene le proteine ​​di cui il corpo ha bisogno..

Prima di andare a letto, dovresti bere un bicchiere di kefir o yogurt. Fa bene al fegato..

Elenco dei prodotti consentiti e vietati

La dieta comprende:

    Verdure: cavolo, carote, zucchine, patate, zucca.

Frutta: mele, pere, prugne, banane, pesche, albicocche, kiwi.

Bacche: fragole, mirtilli.

Cereali: grano saraceno, avena, semola, riso, orzo perlato.

Latticini: kefir, yogurt, ricotta.

Carne: pollo, manzo, coniglio.

In piccole quantità, sono ammessi pasta, marshmallow, marshmallow, marmellata. Puoi anche consumare pane integrale, miele. Invece di caffè, cacao, bevande dolci - succhi appena spremuti, composte di frutta secca.

Puoi riempire le insalate con olio di semi di girasole. Le verdure vengono assorbite meglio. Sostituisce lo yogurt naturale senza zucchero.

Durante la dieta sono vietati:

    Verdure: melanzane, ravanello, cipolla, aglio, spinaci, fagioli.

Gnocchi, pane di segale.

Condimenti, maionese, ketchup, senape.

Carne: maiale, agnello, anatra.

È meglio rifiutare il latte. Il porridge è cotto sull'acqua, non sul latte. I piatti dovrebbero essere estremamente semplici e freschi, senza fronzoli.

Consigli nutrizionisti

Per rendere la dieta più efficace, devi abituarti a mangiare allo stesso tempo. Lo stesso vale per il sonno: dovresti regolare il regime del giorno, quindi la tua salute migliorerà.

Devi bere molta acqua in modo che le sostanze tossiche vengano escrete senza indugiare nel corpo. Più sano è il cibo, più velocemente la persona si riprenderà.

Dovrai dimenticare l'intensa attività fisica: influenzerà negativamente la condizione, può portare a complicazioni.

Durata consigliata

Il termine di tale nutrizione è di 4-6 mesi. Questa non è una dieta veloce, che porta immediatamente ai risultati previsti. Questo è un lungo processo che migliora efficacemente la funzionalità epatica..

Questa dieta può essere estesa. Quando lasciarlo, dirà solo il medico, in base alle analisi del paziente.

Esci da questa dieta lentamente, aumentando gradualmente le porzioni, compresi gli alimenti precedentemente vietati. Ma non puoi tornare completamente al cibo spazzatura, altrimenti il ​​fegato farà di nuovo male.

Gli alimenti sani dovrebbero rimanere la base della nutrizione..

L'epatite del fegato si verifica per vari motivi. Se ciò accade, il benessere della persona peggiora, i processi fisiologici sono disturbati.

Non solo i farmaci possono aiutare, ma anche una dieta. Questa è una tecnica efficace che non danneggia il corpo, contribuisce a un rapido recupero..