Cos'è la colecistopancreatite: l'eziologia dei sintomi e del trattamento

La colecistopancreatite è un'infiammazione acuta o cronica combinata della cistifellea e del pancreas di varie eziologie, che sono caratterizzate da dolore, sintomi digestivi e manifestazioni di intossicazione. Il codice ICD-10 per questa patologia è K86.8.2. Un problema simile è spesso riscontrato dai giovani che abusano di alcol. La colecistopancreatite è pericolosa per le sue possibili complicanze..

Classificazione

Esistono i seguenti tipi di infiammazione:

  • acuta e cronica;
  • infettivo e non infettivo;
  • calcarea e sassosa;
  • con ridotta o migliorata motilità della cistifellea;
  • complicato e semplice;
  • primario e secondario;
  • iperenzimatico (con aumento della produzione di enzimi pancreatici) e ipoenzimatico;
  • lieve, moderato e grave.

A seconda del principale fattore eziologico, si distingue il danno alcolico, tossico, radiologico, microbico o degli organi alimentari.

acuto

La colecistopancreatite acuta è caratterizzata da una rapida insorgenza. Con questa patologia, è necessario il ricovero in ospedale dei pazienti. Spesso, il trattamento viene effettuato in un ospedale chirurgico. L'infiammazione acuta è catarrale e distruttiva. In quest'ultimo caso, si osserva la distruzione del tessuto d'organo. L'infiammazione distruttiva è perforata (con perforazione della parete della cistifellea), flemmatica, cancrena e flemmonica-ulcerosa. Questa patologia è spesso causata dalla malattia del calcoli biliari. L'attacco può durare diverse ore.

cronico

La colecistopancreatite cronica è caratterizzata da un decorso lungo e ondulato con esacerbazioni periodiche e fasi di remissione. Questa patologia porta lentamente a cambiamenti nei tessuti ed è spesso manifestata da insufficienza pancreatica enzimatica. Le ricadute della malattia possono verificarsi con una frequenza superiore a 2 all'anno. Spesso, questa forma di colecystopancreatite si presenta in una forma subclinica (cancellata).

Colecistopancreatite che cos'è

La colecistopancreatite è una malattia infiammatoria del tratto gastrointestinale (GIT), in cui sono colpiti la cistifellea e il pancreas. La presenza di una malattia articolare solleva la questione di come trattare la pancreatite e la colecistite. Proviamo a capire i meccanismi dello sviluppo della malattia e i fattori che possono influenzare questo processo..

Cause della malattia

La connessione anatomica dell'intero sistema digestivo porta al fatto che se un organo del tratto gastrointestinale è interessato, anche altri organi di questo sistema sono coinvolti nel processo infiammatorio. La seconda ragione per la comparsa di infiammazione simultanea di tutti gli organi del tratto gastrointestinale sono le cause comuni della malattia: nutrizione irregolare, assunzione di alcol, squilibrio alimentare.

I principali fattori la cui presenza provoca lo sviluppo di colecistite e pancreatite:

  • Assunzione di cibo irregolare
  • Una dieta squilibrata ricca di grassi e carboidrati facilmente digeribili;
  • Abuso di alcool;
  • Stress cronico
  • Altre malattie concomitanti del tratto gastrointestinale.

Quali sono i sintomi della pancreatite?

La pancreatite ha i seguenti sintomi:

  • La sindrome del dolore sta conducendo nella pancreatite. Dolore all'addome dell'herpes zoster. Il suo aspetto dopo aver mangiato è caratteristico. Il dolore a volte è permanente e interrompe in modo significativo la capacità di una persona di lavorare. Allo stesso tempo, il paziente prende costantemente antidolorifici che aiutano poco. Nel tempo, al fine di prevenire il dolore, il paziente rifiuta di mangiare, riducendolo a 1 volta al giorno. Questo porta a una grave perdita di peso..
  • Nausea dopo aver mangiato, soprattutto se c'è una violazione della dieta e del consumo di cibi grassi. La nausea può essere grave e provocare vomito..
  • Il gonfiore e il dolore addominale di natura spasmodica si verificano a causa dell'insufficienza degli enzimi pancreatici e, di conseguenza, della digestione insufficiente del cibo. Il paziente è preoccupato per lo scarico costante di gas.
  • Il disturbo delle feci può manifestarsi sotto forma di sollievo o, al contrario, costipazione. Quest'ultimo può causare in modo significativo disagio al paziente e influire sulla capacità di lavorare. Il rilassamento delle feci è anche osservato a causa della carenza di enzimi. Si chiamano diarrea pancreatogenica. A causa della fermentazione nell'intestino, le feci fetide appaiono con gocce unte. Con uno studio coprologico delle feci, vengono rilevate fibre alimentari non digerite e gocce di grasso. Spesso prima di andare in bagno, il paziente è disturbato da uno spasmo intestinale.
  • La sindrome dispeptica si manifesta con eruttazione dell'aria o cibo consumato, perdita di appetito, avversione a cibi grassi e fritti.
  • Lo sviluppo del diabete si verifica se le cellule di Langerhans, che sono responsabili della sintesi di insulina, vengono attirate nel processo patologico. Questo non è un sintomo comune, ma può verificarsi in gravi malattie..
  • Debolezza generale, ridotta capacità di lavorare, perdita di peso si verifica per diversi motivi:
  1. A causa della carenza enzimatica, la scomposizione del cibo è disturbata e l'assorbimento dei nutrienti è ridotto. Di conseguenza - anemia.
  2. La diarrea pancreatogenica persistente porta anche a una violazione dell'equilibrio elettrolitico del sangue e all'ipovitaminosi.
  3. La sindrome del dolore che si verifica dopo aver mangiato porta al fatto che il paziente rifiuta consapevolmente il cibo.

Segni di sintomi di colecistite dove fa male

I seguenti sintomi e segni sono caratteristici della colecistite e della pancreatite:

  • Sindrome del dolore che appare 20-30 minuti dopo aver mangiato. Localizzazione del dolore - l'ipocondrio destro, a volte con irradiazione alla schiena, alla clavicola destra e alla scapola destra.
  • Prurito della pelle La ragione di ciò è una violazione del deflusso dalla cistifellea: gli acidi biliari irritano le radici nervose della pelle, causando un prurito inspiegabile.
  • I sintomi della colecistite e della pancreatite sono molto simili. Per la colecistite esiste anche una caratteristica sindrome dispeptica: nausea dopo aver mangiato, eruttazione, amarezza in bocca, perdita di appetito, diarrea. Nei casi più gravi, il vomito si verifica con una miscela di bile. Il vomito può causare cibi grassi e alcool..

Caratteristiche della colecystopancreatite

I sintomi della pancreatite e della colecistite sono abbastanza simili e hanno sindromi comuni:

  1. dispeptici;
  2. Dolore;
  3. Psico-emotivo.

Pertanto, il trattamento della pancreatite e della colecistite viene effettuato contemporaneamente, tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo e del decorso della malattia.

Misure diagnostiche

Per la diagnosi vengono utilizzati i seguenti studi di laboratorio e strumentali:

  • Analisi del sangue generale;
  • Analisi delle urine generale;
  • Chimica del sangue;
  • esofagogastroduodenoscopia;
  • Ultrasuoni della cavità addominale;
  • Analisi coprologiche;
  • Uril amilasi;
  • Esame del sangue per lo zucchero;
  • Suono duodenale.

La necessità di nominare alcuni metodi diagnostici dipende dallo stadio e dalle caratteristiche del decorso della malattia.

Trattamento della colecisttopancreatite

Il trattamento della colecistite e della pancreatite viene effettuato in modo completo. Questo include alimenti dietetici e terapia farmacologica..

Nutrizione dietetica per malattie del tratto gastrointestinale

Viene prescritta la dieta n. 5. Sono completamente esclusi i seguenti prodotti:

  • Segale e pane fresco ed eventuali prodotti farinacei;
  • Funghi in qualsiasi forma;
  • Brodi di carne, zuppa di barbabietola, sottaceti e okroshka;
  • Carni e pesci grassi e tendenziosi;
  • Qualsiasi alimento fritto;
  • Carni affumicate;
  • Latte fresco e prodotti lattiero-caseari grassi;
  • Uova sode, fritte o crude;
  • Insalate con cavolo bianco, aglio, acetosa, ravanello, cipolla, peperone dolce;
  • Frutta e bacche fresche.

Si consiglia di mangiare i seguenti alimenti:

  • Purè di verdure o al vapore;
  • Porridge di muco sfregato da grano saraceno, riso, farina d'avena;
  • Mele al forno, zucca;
  • latticini grassi;
  • Uova alla coque, frittata di vapore;
  • Eventuali zuppe preparate sull'acqua e senza friggere;
  • Carni e pesce magri.

Va anche ricordato che è consigliata la nutrizione frazionata - 4-5 volte al giorno in piccole porzioni. Ciò contribuirà a ridurre il carico sul tratto digestivo e prevenire il dolore..

Trattamento farmacologico per colecisttopancreatite

I seguenti gruppi di farmaci sono usati per trattare la colecistite e la pancreatite:

  1. Farmaci che riducono la formazione di acido cloridrico nello stomaco (inibitori della pompa protonica, bloccanti del recettore dell'istamina H2). Sono prescritti non solo per il trattamento della gastrite e della duodenite, ma riducono anche l'ipersecrezione di enzimi pancreatici e alleviano lo stress dall'organo.
  2. Per migliorare il processo di digestione, vengono utilizzate le seguenti compresse per colecistite e pancreatite: preparati enzimatici. Aiuteranno a scomporre la fibra alimentare e ad assorbire le vitamine e i minerali necessari. Questo è Creonte, Mezim-forte, Festal, Pancreasim. Prescrivere questi farmaci con i pasti 3 volte al giorno.
  3. Per fermare il dolore, vengono prescritti antidolorifici e antispasmodici: iniezioni di Analgin, Platifillin, No-shp.
  4. La terapia antibatterica viene utilizzata per esacerbare il processo cronico, aumentare la temperatura corporea e solo come indicato dal medico curante.
  5. I farmaci per pancreatite e colecistite includono anche probiotici. Colonizzano l'intestino e combattono la microflora patogena, riducendo i processi di fermentazione. Medicinali comunemente usati - Bifiform, Enterogermina, Bionorm, Hilak-forte, Lactovit, Linex, Laktiale.
  6. I procinetici sono usati per migliorare la funzione di evacuazione dello stomaco, in particolare con la gastroduodenite concomitante. Questo è Tserukal, Motilium, Domrid.
  7. Se ci sono sintomi come gonfiore con colecistite e pancreatite, viene prescritto il seguente trattamento: l'assunzione di adsorbenti per ridurre la formazione di gas nell'intestino. Questi sono Phosphalugel, Enterosgel, Atoxil, carbone attivo bianco. Sulla sua superficie, gli adsorbenti non solo legano i gas dall'intestino, ma anche i batteri patogeni e li rimuovono insieme alle feci.

Trattamento con rimedi popolari

Rimedi popolari per pancreatite e colecistite:

  1. Preparare un'infusione di 1 cucchiaino. assenzio e 1 cucchiaino achillea. Le erbe versano un bicchiere di acqua bollente e insistono per circa mezz'ora. L'infusione pronta viene utilizzata tra i pasti ½ tazza 3-4 volte al giorno.
  2. Per preparare questa infusione, le erbe vengono utilizzate nella stessa quantità: assenzio, menta piperita e erba di San Giovanni. Se le erbe vengono utilizzate in una quantità di 1 cucchiaino, versare 2 tazze di acqua bollente. Insistere per circa 30 minuti. L'infusione pronta viene utilizzata per via orale a stomaco vuoto in 1 bicchiere 2 volte al giorno.
  3. Nella dieta quotidiana, si consiglia di aggiungere moderatamente ginseng, basilico, noce moscata. Normalizzano il lavoro della cistifellea e prevengono la formazione di calcoli.

I rimedi popolari per pancreatite e colecistite possono avere controindicazioni, quindi non possono essere considerati un trattamento indipendente. Il ricevimento di infusioni preparate secondo ricette popolari può integrare il trattamento farmacologico principale, ma non è indipendente.

Prevenzione della colecystopancreatite

Le misure preventive comprendono la normalizzazione dell'assunzione di cibo, l'eliminazione dello stress, l'esame regolare e l'esame da parte di un medico e il trattamento delle malattie concomitanti del tratto gastrointestinale. Se compaiono segni di pancreatite e colecistite, consultare immediatamente un medico..

Sintomi e metodi di trattamento della colecistopancreatite acuta e cronica

Oggi, per molte persone, i medici diagnosticano lo sviluppo di una forma acuta di patologia colecystopancreatica. I sintomi della colecistopancreatite hanno un quadro clinico simile con lo sviluppo di altre malattie dell'apparato digerente degli organi, causato dall'influenza di fattori ambientali, prodotti alimentari che includono elementi di OGM e costanza di situazioni stressanti. Secondo le statistiche mediche, questa malattia è abbastanza diffusa tra il gentil sesso. Nel presente articolo, esamineremo in modo più dettagliato ciò che viene chiamato colecistopancreatite cronica, le cause e il meccanismo del suo sviluppo, nonché i sintomi e il trattamento della colecystopancreatite, che si verifica sia in forma acuta che in forme croniche.

Cos'è la colecistopancreatite cronica??

La colecistopancreatite cronica, che ha un codice per la K87.0 microbica, è una malattia caratterizzata dallo sviluppo simultaneo del processo infiammatorio nella cavità del pancreas e della cistifellea, che ha un decorso cronico ed è accompagnata da un intero complesso di disturbi patologici nei processi di digestione di composti e grassi di carboidrati. Con lo sviluppo di questa malattia, anche il trasporto della bile e la produzione di componenti enzimatici che svolgono la funzione digestiva nella cavità dell'intestino tenue sono interrotti. Questa patologia ha un decorso ondulato, caratterizzato da periodi di remissione alternati, che di volta in volta possono peggiorare.

Lo sviluppo della forma cronica di colecisttopancreatite per 5 anni o più può provocare una carenza acuta di componenti enzimatici con funzionalità digestiva.

Cause di patologia

Lo sviluppo della pancreatite colecistica può provocare la presenza di un numero enorme di fattori provocatori, i più comuni sono i seguenti fenomeni:

  • malformazioni congenite nella posizione anatomica degli organi interni inclusi nel sistema epatopancreatico,
  • dieta caotica e impropria con una grande quantità di cibi grassi e cibi con carboidrati digeribili,
  • consumo eccessivo di alcol,
  • stress cronico,
  • cicatrici nella cavità del dotto duodenale con compressione caratteristica,
  • hr colecistite,
  • vari disturbi patologici che provocano una diminuzione del viraggio nello sfintere di Oddi,
  • sviluppo prolungato di flatulenza, esercitando un livello eccessivo di pressione sulla cavità del duodeno e del fegato.

Lo stadio progressivo della colecistite calcula può causare lo sviluppo di colecistopancreatite acuta. La colecistite calcarea è caratterizzata dalla formazione di calcoli specifici nella cavità della colecisti, bloccando il normale deflusso della bile con tutte le sue conseguenze. È il corpo femminile che è più suscettibile allo sviluppo di questo processo patologico.

Vale la pena notare che ci sono ragioni indirette per la formazione della patologia colecystopancreatica, che da sola non contribuisce allo sviluppo di questa malattia, che hanno un effetto superficiale, ma in combinazione con l'insorgenza di patologie parallele nel tratto gastrointestinale, hanno il massimo effetto sull'aumento della probabilità della malattia in questione. Tra questi motivi, spiccano i seguenti fattori:

  • forma gonfia del capezzolo di Vater,
  • formazione di calcoli nei reni e nella cavità della cistifellea,
  • ulcera gastrica,
  • gastrite,
  • sviluppo di un tumore maligno nel sistema epatobiliare,
  • lo sviluppo di tumori di varia natura nella cavità pancreatica,
  • aumento dell'acidità del succo gastrico.

Meccanismo di occorrenza

La cistifellea e il pancreas hanno una funzionalità abbastanza simile, consistente nella produzione di sostanze speciali necessarie per la digestione e l'assimilazione dei prodotti alimentari, sotto forma di enzimi pancreatici e bile.

Poiché il corpo umano è progettato in modo tale che tra i dotti pancreatici e biliare nell'area della loro confluenza con la cavità intestinale, la distanza sia minima, ciò può contribuire a:

  1. Con lo sviluppo dell'infiammazione nella cavità della cistifellea e la violazione del deflusso della bile, vi è una violazione dell'assunzione di enzimi pancreatici e lo sviluppo di un malfunzionamento nel pancreas.
  2. La colecistite cronica nella maggior parte dei casi inizia a svilupparsi sullo sfondo di una forma cronica di pancreatite quando sostanze enzimatiche pancreatiche vengono gettate nella cavità del dotto biliare.

Pertanto, con una lesione di un organo, sotto l'influenza di fattori provocatori, si verifica anche una lesione nel secondo, durante la quale la patologia colecystopancreatica inizia a svilupparsi nel sistema di organi del tratto gastrointestinale.

Sintomi e manifestazioni

La colecistite acuta senza pietra può causare lo sviluppo della pancreatite acuta e, al contrario, durante la quale la colecistopancreatite acuta o la sua forma cronica iniziano a svilupparsi. Nel periodo di esacerbazione della patologia, si osserva una manifestazione della seguente clinica:

  • perdita di peso intensa,
  • dolore nell'ipocondrio a destra,
  • disturbi nella stabilità delle feci,
  • leggero aumento della temperatura corporea,
  • flatulenza e gonfiore,
  • la predominanza di sostanze grasse nella composizione delle feci,
  • eruzioni cutanee,
  • pelle blu nella fossa ombelicale.

Quando si esegue un esame di palpazione del paziente, si nota un piccolo sigillo e il paziente si lamenta della comparsa di dolore nella zona di localizzazione del pancreas. In alcuni casi, è possibile diagnosticare le fibre muscolari morte nell'addome..

Con lo sviluppo della carenza di sostanze enzimatiche alimentari durante lo sviluppo della forma cronica della patologia, si formano feci molli con una tonalità biancastra e la presenza di residui di cibo non digeriti nelle feci. Il dotto escretore nella cavità duodenale inizia a ostruirsi.

Nella regione dell'ipocondrio, la comparsa di sensazioni dolorose dopo aver mangiato qualsiasi cibo, riducendo la sua intensità quando si prende una posizione, seduto con un leggero torso in avanti. Dei segni più rari di questa patologia, le seguenti deviazioni sono:

  • giallo della pelle,
  • accumulo di liquidi nella cavità peritoneale,
  • lo sviluppo di malattie alle mani di origine artritica,
  • pseudocisti,
  • l'aspetto di una placca bianca sulla superficie della lingua,
  • ammorbidimento delle unghie e secchezza della pelle, accompagnato da desquamazione.

Grandi eruzioni cutanee di natura sanguinante possono anche apparire sulla superficie dell'addome..

Un caso mancato con lo sviluppo di questa patologia porta alla morte nel 50% di tutti i casi.

Diagnostica

Per diagnosticare con successo questa forma di una malattia patologica, vengono utilizzate contemporaneamente diverse varietà di misure diagnostiche:

Spesso viene prescritta una procedura di duodenografia di rilassamento, che consente di identificare lo sviluppo di disturbi patologici nel pancreas, nel grande capezzolo duodenale, nella cistifellea e nella regione della sezione finale del dotto biliare comune.

Analisi

Per diagnosticare la patologia, è necessario eseguire esami del sangue per determinare la concentrazione di sostanze ormonali, feci per uno studio biochimico per determinare l'aumento della concentrazione di componenti grassi in essi. Inoltre, le feci sono testate per la biochimica per determinare la concentrazione di enzimi proteolitici. Il sangue viene donato per la biochimica e la concentrazione di zucchero.

In una serie di procedure obbligatorie, è necessario anche un test del respiro per eseguire un'analisi consistente nella valutazione del livello di attività delle sostanze enzimatiche digestive.

Procedura ad ultrasuoni

La diagnostica a ultrasuoni è il metodo diagnostico più semplice, economico e informativo che consente di valutare visivamente le condizioni di tutti gli organi interni situati nella cavità peritoneale.

Utilizzando questo metodo di ricerca, vengono rilevati i seguenti disturbi patologici:

  • sviluppo del processo infiammatorio nella cavità della cistifellea e del pancreas,
  • progressione di neoplasie di vari tipi ovviamente,
  • danno d'organo cistico.

Per condurre questo metodo di esame, devi prima prepararti e sia un adulto che un bambino devono sottoporsi ad addestramento.

Per i bambini, è necessario saltare un pasto prima di eseguire un'ecografia della cavità addominale ed eseguire una procedura per pulire l'intestino, impostando un clistere.

I bambini di età inferiore a 3 anni devono escludere l'assunzione di cibo 4 ore prima dell'esame e l'acqua 60 minuti prima della procedura. E devi anche bere il bambino con farmaci che riducono il livello di formazione di gas, sotto forma di Bobotik o Espumisan. La generazione più anziana di bambini di età inferiore a 14 anni deve digiunare per 8 ore prima dell'ecografia.

Alle donne in gravidanza può anche essere assegnata un'ecografia, per la quale è necessario rimuovere tutti i prodotti fritti, dolci e farina dalla dieta in pochi giorni, nonché i prodotti che promuovono la formazione di gas nell'intestino, prima dell'esame stesso, è necessario un clistere detergente.

Tomografia

La RM è il metodo di ricerca più moderno e informativo che consente:

  1. Dare una valutazione ottimale dello stato della cistifellea e del pancreas, nonché determinare la loro fisiologia nella cavità peritoneale.
  2. Diagnosticare lo sviluppo di patologie non rilevate con altri metodi diagnostici.
  3. Nel modo più accurato possibile, condurre un metodo di ricerca differenziale per la formazione di patologie necrotiche e fluide nella cavità del pancreas e nello spazio retroperitoneale.
  4. Visualizzare il più accuratamente possibile in quali condizioni sono il tratto biliare e pancreatico.
  5. Diagnosticare la presenza di calcoli nella cavità del condotto.

Prima di condurre questo tipo di esame, una dieta speciale e il digiuno sono anche prescritti per 8 ore prima della procedura.

Trattamento della colecistopancreatite cronica

I sintomi caratteristici manifesti e il trattamento della forma cronica di colecystopancreatite devono essere eseguiti in modo completo, compresi metodi terapeutici di trattamento conservativo, rimedi popolari, aderenza a una dieta dietetica speciale, procedure fisioterapiche e, se necessario, intervento chirurgico.

Trattamento conservativo

La terapia conservativa consiste nel prescrivere a un paziente i seguenti tipi di farmaci:

  • antibiotico,
  • spettro d'azione antidolorifico, sotto forma di Baralgin o analgin,
  • farmaci dello spettro metabolico, uno dei quali è compresse di methiuratsil,
  • preparati enzimatici, sotto forma di Festal o Pancreatinum,
  • farmaci che inibiscono la secrezione di succo gastrico, come l'omeprazolo e i suoi generici.

Chirurgia

La colecistite cronica, contro la quale si sviluppa una lesione pancreatica simultanea con neoplasie ulcerative, nonché la presenza di gastrite o ulcera gastrica, a condizione che non vi siano effetti adeguati per un lungo periodo di trattamento di queste patologie con metodi conservativi, è una ragione per un intervento chirurgico.

L'operazione è prescritta per eliminare la causa principale della patologia, alleviare il dolore e normalizzare il processo di deflusso della bile e del succo pancreatico nella cavità intestinale.

Rimedi popolari

Come terapia aggiuntiva, che ha un effetto ausiliario quando si esegue il trattamento farmacologico, è prescritto l'uso di rimedi popolari.

Una delle infusioni più efficaci raccomandate per l'eliminazione dei sintomi e il trattamento della colecystopancreatite acuta è un'infusione di piastre di foglie di aloe. Per preparare questa infusione, è necessario:

  • tagliare le foglie e metterle in un contenitore di vetro,
  • versare l'aloe tritata con un bicchiere di acqua fredda e lasciare in infusione per 5-6 ore,
  • filtrare l'infuso pronto e consumare 1 cucchiaio tre volte al giorno 30-40 minuti prima di mangiare.

Anche per la preparazione di infusi e decotti medicinali a casa, vengono utilizzate le seguenti varietà di erbe:

  • assenzio romano,
  • perpetuino,
  • ginseng,
  • basilico,
  • menta piperita,
  • Iperico.

Dieta

I pazienti con colecisttopancreatite devono escludere completamente dalla dieta i seguenti tipi di alimenti:

  • cibi ricchi di grassi,
  • cibo piccante e affumicato,
  • varie spezie,
  • alcool,
  • cibi in scatola,
  • piatti con sale,
  • salsicce,
  • cioccolato e cacao,
  • forti bevande di tè e caffè,
  • verdure crude,
  • succo di agrumi,
  • pomodori e cetrioli freschi.

Con una diagnosi di colecisttopancreatite, viene prescritta una tabella dietetica numero 5, l'autore del quale è il principale nutrizionista M.I. Pevzner.

La durata della dieta è determinata dal medico curante in base all'anamnesi, ma non dovrebbe essere inferiore a 3 mesi per curare la patologia nel modo più efficace.

Fisioterapia

Durante la transizione della malattia in una forma cronica, possono essere prescritte procedure fisioterapiche, come terapia UHF, elettroforesi e procedure ad ultrasuoni, che aiutano a ridurre i processi infiammatori.

Dopo aver rimosso la principale sintomatologia della patologia, può essere utilizzato il trattamento con fango curativo, che ha un effetto antinfiammatorio, analgesico e rafforza l'effetto del sistema immunitario.

Prevenzione della colecistite e pancreatite

Per prevenire tali disturbi patologici nel tuo corpo, la prima cosa da fare è eliminare completamente il fumo di tabacco, l'uso di bevande contenenti alcol, gli effetti negativi di situazioni stressanti, nonché normalizzare ed equilibrare la dieta di una corretta alimentazione. Vale anche la pena ridurre al minimo l'uso di piatti con un'alta percentuale di grassi e condurre uno stile di vita sano con il corrispondente regime di attività fisica e riposo.

  1. Maksimov, V. A. Sintomi clinici di pancreatite acuta e cronica. Manuale di un medico di medicina generale. 2010 n. 3, pagg. 26-28.
  2. Leyshner U. Guida pratica alle malattie del tratto biliare. M. GEOTAR-MED, 2004.
  3. Minushkin O.N. Maslovsky L.V. Evsikov A.E. Valutazione dell'efficacia e della sicurezza dell'uso di preparati micronizzati di polienzima in pazienti con pancreatite cronica con insufficienza pancreatica esocrina del carcinoma mammario, sezione "Gastroenterologia" n. 17 del 2017, p. 1225-1231.
  4. Gastroenterologia ed epatologia: diagnosi e trattamento. Manuale per medici Ed. A.V.Kalinina, A.I. Khazanova. M. Miklosh, 2007.

Pancreatite colecistica

Se una malattia di uno degli organi fallisce l'autoregolazione del sistema sfintere del capezzolo di Vater, a un certo punto si verificano cambiamenti patologici in un altro organo. Il meccanismo di manifestazione della colecistopancreatite è associato al passaggio alterato della bile e del succo pancreatico nel duodeno. Se questo processo si verifica normalmente, la fusione inversa del segreto non si verifica a causa del funzionamento degli sfinteri del dotto biliare pancreatico e comune. Se l'ipertensione intraduttale si sviluppa a causa della discinesia dello sfintere di Oddi o dell'ostruzione meccanica della papilla Vater, la bile inizia a penetrare nel dotto pancreatico.

Di conseguenza, si nota l'attivazione della fosfolipasi e di altri enzimi pancreatici. Dei costituenti della bile si formano sostanze ad alta tossicità che distruggono gradualmente l'organo.

Meno spesso, si osservano casi in cui, nei pazienti con pancreatite, gli enzimi vengono gettati nel tratto biliare, il che provoca la manifestazione di colecistite.

Un altro fattore è anche notato, che è la diffusione della flora patogena da parte delle vie ematogena, reflusso e linfogena..

Le forme acute della malattia sono caratterizzate da un processo infiammatorio catarrale o purulento-necrotico, con fibro-degenerativo cronico.

Pancreas e cistifellea

Cause di colecistopancreatite

Il verificarsi di infiammazione combinata del pancreas, della cistifellea è associato a una lesione primaria di uno di questi organi. Nell'85% dei pazienti, la colecistite associata alla colelitiasi diventa l'anello iniziale della malattia. Nel 15% dei casi, il processo infiammatorio si sviluppa nel pancreas ed è complicato dalla colecistite enzimatica secondaria. Il ruolo principale della colelitiasi nello sviluppo della colecistopancreatite è dovuto all'azione di fattori come:

  • Ostruzione meccanica della papilla Vater. Con il blocco dei percorsi per l'allocazione del succo pancreatico, si verifica la bile, la stasi biliare, che provoca l'accumulo di una quantità critica di flora intestinale all'interno della cistifellea e l'infiammazione dell'organo. Un aumento simultaneo della pressione intraduttale nella ghiandola pancreatica porta all'ingresso dei propri enzimi nei tessuti dell'organo e all'insorgenza di cambiamenti infiammatori e distruttivi.
  • Disfunzione dello sfintere di Oddi. L'irritazione costante con piccoli calcoli provoca discinesia dei muscoli lisci della papilla Vater. I conseguenti reflussi biliare-pancreatico e pancreatico-biliare contribuiscono all'entrata della bile, anche infetta, nel pancreas e negli enzimi pancreatici - nei dotti biliari. Un fattore aggravante è l'ipertensione intraduttale su uno sfondo di ipertonicità dello sfintere di Oddi.

Come curare la colecistopancreatite

I sintomi della colecistopancreatite e il trattamento di una malattia in cui si infiammano il pancreas e la cistifellea, nonché i motivi principali per la diffusione della malattia a questi due organi è la stretta relazione tra di loro. Pertanto, con la sconfitta di uno, la colecystopancreatite si estende a un altro organo, mentre si osservano i sintomi della sua forma cronica. Se la malattia è acuta, quindi colpisce il fegato, deve essere trattata immediatamente, poiché ciò porta a cambiamenti degenerativi e necrotici.

Sintomi

Le forme croniche, a differenza di quelle acute, non sono caratterizzate da intensità o gravità. Sono i più moderati, esacerbati dall'esacerbazione, che può essere causata, ad esempio, dall'assunzione di cibi grassi o alcolici..

  • dolore nell'area sotto le costole sul lato destro;
  • una sensazione di pesantezza nella stessa zona;
  • aumento della temperatura corporea;
  • sapore amaro in bocca;
  • nausea, vomito con impurità biliari;
  • aumento della formazione di gas;
  • disturbi delle feci;
  • perdita dell'appetito compromessa o completa.

La pancreatite è leggermente diversa nella presentazione clinica dalla colecistite. Quando inizia a far male, pugnalando anche sotto le costole, ma solo sul lato sinistro. Il paziente soffre di vomito, il che non lo rende più facile.

Si osservano anche i seguenti sintomi:

  • palpitazioni;
  • cattiva digestione, comparsa nelle feci dei resti di cibo non digerito;
  • gonfiore;
  • violazione della pressione sanguigna;
  • bocca asciutta
  • aumento della temperatura corporea;
  • pallore della pelle;
  • feci molli o, al contrario, costipazione.

La manifestazione regolare di tali sintomi è una ragione seria per visitare uno specialista e ottenere un esame..

Previsioni e prevenzione

La prognosi dipende dalla durata del decorso della malattia e dal grado di disturbi strutturali. Il risultato è relativamente favorevole in caso di diagnosi precoce della colecistopancreatite e del suo trattamento tempestivo. Con un decorso complicato della malattia, la prognosi è dubbia. Per la prevenzione, è necessario seguire una dieta (evitare l'abuso di cibi fritti e grassi, limitare l'assunzione di alcol), impegnarsi in vigorosi esercizi fisici e trattare altre malattie gastroenterologiche.

Cause e sintomi di colecistite e pancreatite

La colecistite cronica e la pancreatite sono abbastanza comuni e spesso si accompagnano a vicenda. La ragione per lo sviluppo di queste malattie risiede spesso nella cattiva alimentazione, nell'abuso di alcol.

Trattamento popolare

Nel complesso delle misure di riabilitazione per pancreatite colecistica cronica, vengono utilizzati con successo metodi di medicina tradizionale, che riabilitano gli organi colpiti. È meglio trattare la colecistite con metodi alternativi sotto la supervisione di un medico..

La medicina di erbe è considerata un metodo di trattamento efficace. Questo trattamento della colecistite è stato a lungo riconosciuto dalla medicina ufficiale ed è ampiamente usato nel complesso trattamento delle malattie del pancreas e del sistema biliare.

  1. La medicina fatta in casa è preparata da un cucchiaino di assenzio secco e tritato ed erbe di achillea. L'erba viene versata con un bicchiere di acqua bollente e quindi lasciata in infusione per mezz'ora. Prendi questo farmaco dovrebbe essere 4 volte al giorno per mezzo bicchiere.
  2. Prepara la tintura con l'assenzio - mescola in parti uguali l'erba assenzio con l'erba e la menta piperita di San Giovanni. Versare acqua bollente sull'erba e lasciare a fuoco basso per 20 minuti. Bere una tale infusione è necessario a stomaco vuoto, due volte al giorno in un bicchiere pieno.
  3. Infuso usato di salvia con l'aggiunta di una foglia di olivello spinoso. Aneto e poligono vengono aggiunti alla miscela. Macinare la miscela risultante e mescolare bene. Quindi 2 cucchiai della materia prima ottenuta vengono versati con acqua bollente e insistono per due ore. Mezzo bicchiere di brodo freddo pronto viene preso la mattina e la sera prima dei pasti. Il corso del trattamento è di almeno due mesi. È stato scoperto che questo allevia l'infiammazione ed elimina il dolore addominale durante le esacerbazioni della pancreatite e della colecistite..

Un trattamento alternativo semplice ed economico sarà l'uso quotidiano di almeno due litri di acqua naturale a temperatura ambiente.

Per eliminare la cistifellea dalla sabbia, utilizzare olio di lino. Una grande quantità di alimenti vegetali ricchi di acido ascorbico aiuterà a rimuovere il processo infiammatorio. Dalla dieta, sarà necessario escludere varietà grasse di carne e pesce, limitare olio e uova. Un'attenta osservanza delle raccomandazioni del medico e una corretta alimentazione ti permetteranno di dimenticare a lungo i sintomi spiacevoli.

Diagnostica

La colecistopancreatite può essere sospettata in presenza di tipici disturbi e sintomi fisici (Kera, Murphy, Mayo-Robson, Mussi-Georgievsky). Per confermare la diagnosi, è necessario un esame completo che utilizza studi di laboratorio e strumentali. I più informativi nel piano diagnostico sono metodi come:

Diagnosi differenziale

Prima di tutto, la colecistopancreatite cronica acuta o esacerbata si differenzia con l'appendicite acuta. I principali criteri diagnostici sono la localizzazione del dolore nell'epigastrio o nell'ipocondrio sinistro, i segni ecografici delle lesioni del tratto pancreatico e biliare, i sintomi positivi di Mayo-Robson e Kera. Si richiama l'attenzione sull'anamnesi e sulla durata del decorso della malattia: un rapido aumento dei sintomi sullo sfondo del benessere generale testimonia a favore della patologia chirurgica acuta. Un gastroenterologo, epatologo e chirurgo sono invitati a esaminare il paziente.

Terapia conservativa

Quando si scelgono le tattiche terapeutiche, vengono prese in considerazione le dinamiche dello sviluppo della patologia, i presunti cambiamenti morfologici negli organi, la presenza di disturbi concomitanti. I pazienti con un processo acuto sono ricoverati in ospedale in un ospedale chirurgico, forniscono il resto funzionale del tratto digestivo (fame, decompressione intestinale e, se necessario, nutrizione per via parenterale o enterale). Nella versione cronica della colecisttopancreatite, limitano l'assunzione di cibi grassi, riducono la quantità di carboidrati. Dei farmaci usati:

Chirurgia

L'inefficacia del trattamento conservativo della colecystopancreatite è un'indicazione per la chirurgia. Di solito, il miglioramento si verifica dopo una colecistectomia aperta, laparoscopica o SILS. Nell'ostruzione acuta del tratto biliare, viene eseguita una coledocostomia, una coledocoduodenostomia o una coledocenterostomia. Ai pazienti con una lesione isolata del capezzolo di Vater viene mostrata la papillosfincterotomia.

Pancreatite colecistica

La pancreatite colecistica è una malattia infiammatoria che colpisce sia il pancreas che la cistifellea. Sempre più spesso la malattia si manifesta nelle persone in forma acuta. I sintomi mostrano una notevole somiglianza con altre malattie del tratto gastrointestinale.

L'insorgenza della malattia è spesso causata da effetti avversi di fattori ambientali, alimentazione scorretta e irregolare, stress frequente e ridotta attività motoria. Secondo le statistiche delle istituzioni mediche, le donne sono spesso colpite.

Colecistite e pancreatite agiscono come malattie concomitanti. La pancreatite cronica si sviluppa come una complicazione con colecistite.

Principi di trattamento

Solo un medico dovrebbe prescrivere una terapia per pancreatite colecistica. Non dovresti trattare tu stesso la malattia. Di norma, nella fase acuta della malattia, il paziente è soggetto a ricovero urgente in un ospedale chirurgico. Dopo un esame approfondito, il medico curante deciderà come trattare la malattia in un caso particolare.

Se, all'esame, il paziente ha rivelato segni di infezione purulenta acuta della cavità addominale e segni di peritonite, la chirurgia viene immediatamente eseguita. Successivamente viene prescritta una terapia farmacologica intensiva, finalizzata all'eliminazione del processo infiammatorio, ripristinando le funzioni degli organi e dei tessuti interessati.

Principi di trattamento simili si applicano quando inizia un'esacerbazione del processo cronico. Le indicazioni per il trattamento chirurgico saranno calcoli biliari e un processo infiammatorio purulento acuto con segni pronunciati di intossicazione e peritonite.

Caratteristiche generali delle patologie, loro differenze

Pancreatite e colecistite sono malattie dell'apparato digerente. La prima malattia colpisce la cistifellea e la seconda - il pancreas. Questi organi funzionano insieme, il loro obiettivo è quello di rilasciare componenti nel tratto digestivo che aiutano a digerire i prodotti.

La cistifellea contiene la bile, che viene prodotta nel fegato. Il pancreas stesso produce e fornisce succo pancreatico allo stomaco..

Se la sostanza biliare inizia a ristagnare nella vescica, si sviluppa un processo infiammatorio, che si chiama colecistite. Se il succo gastrico non viene rilasciato nello stomaco, ma rimane nel pancreas, si digerisce da solo. In questo caso, dicono della pancreatite.

Tuttavia, in alcune persone, il succo può penetrare nella cistifellea, colpendo le sue pareti. Spesso queste due patologie si connettono tra loro, si sviluppano contemporaneamente, quindi diagnosticano la colecistopancreatite.

Suggerimenti per il sollievo dei sintomi

Per alleviare i sintomi della pancreatite cronica e della colecistite, seguire queste linee guida:

  1. Bevi almeno 2 litri di acqua al giorno.
  2. Includere nella dieta: aglio, ginseng, noce moscata. Aiuteranno a migliorare il funzionamento della cistifellea e rimuovere sostanze nocive da lì..
  3. Riduci l'assunzione di carni grasse, uova, patate e qualsiasi altra cosa che aumenta notevolmente il colesterolo.
  4. È più comune includere alimenti ricchi di vitamina C nella dieta, poiché contengono molto acido ascorbico. Tali prodotti includono: cavolfiore e broccoli, kiwi, agrumi, fragole, rafano, spinaci, aglio, ribes nero.
  5. Un ottimo modo per liberare la cistifellea è prendere l'olio di ricino con qualsiasi succo appena spremuto.

Sintomi e trattamento della malattia

Quando la colecystopancreatite è nella fase acuta, si osservano segni:

  1. Sensazione di nausea con possibile vomito, gonfiore, soprattutto dopo aver mangiato.
  2. Dolore nell'ipocondrio destro.
  3. Disturbi dispeptici.
  4. Eruzione cutanea.
  5. La presenza di grasso nelle feci.
  6. Macchie bluastre all'inguine, sullo stomaco.
  7. Mancanza di appetito.

Se la colecisttopancreatite è acuta, i sintomi: dolore addominale, vomito, gonfiore e altri, compaiono dopo aver mangiato cibi fritti o piccanti. E sviluppa anche diarrea, costipazione e sullo sfondo di tutta questa insonnia.

I suddetti sintomi di patologia si manifestano durante un'esacerbazione di questa malattia, mentre è possibile ingrandire il fegato, dolore alla cistifellea. Il trattamento della colecistopancreatite cronica include: assunzione di farmaci, fisioterapia, metodi alternativi e corretta alimentazione.

Forma ostruttiva

Se la colecisttopancreatite assume questa forma, deve essere trattata immediatamente. Questo perché durante il suo corso si verifica un blocco dei dotti pancreatici, che porta a disturbi nel funzionamento degli organi digestivi, nonché a varie infiammazioni del pancreas e di altri organi dell'apparato digerente.

La colecistite in questa forma presenta i seguenti sintomi:

  • giallo della pelle;
  • danni alle piccole articolazioni;
  • il verificarsi di false cisti.

Se il trattamento non viene avviato in tempo, sono possibili complicazioni come la comparsa di coaguli di sangue nelle vene, malattie del sistema endocrino, peritonite..

Caratteristiche del trattamento della malattia

Prima di iniziare il trattamento per la colecistopancreatite cronica, è necessario diagnosticare. Numerosi studi per rilevare la malattia includono:

  1. Chimica del sangue.
  2. Esame del sangue generale per lo zucchero.
  3. Ultrasuoni addominali.
  4. MRI.
  5. Proteinogram.
  6. Palpazione dell'addome ed esame visivo.

Secondo i risultati della diagnosi, viene prescritto un trattamento, con l'aiuto del quale viene ripristinata la capacità lavorativa del pancreas, i processi infiammatori vengono rimossi e anche gli effetti avversi vengono eliminati.

Trattamento farmacologico

Nella colecistite cronica e nella pancreatite vengono prescritti farmaci: antibiotici, antidolorifici, agenti metabolici ed enzimatici:

  1. Per alleviare il dolore e migliorare il lavoro della cistifellea, vengono prescritti antispasmodici. Questa è Papaverina, Analgin.
  2. Per migliorare la digestione e produrre abbastanza enzimi - Creonte, Pancreatina.
  3. Ridurre la secrezione della ghiandola - omeprazolo.
  4. Farmaci antibatterici - Metronidazole.
  5. Per ripristinare la microflora intestinale - Hilak.

Tutti questi fondi non possono essere utilizzati da soli, devono essere concordati in anticipo con il medico.

Durante il trattamento della colecistopancreatite cronica, al paziente vengono prescritti vari metodi di fisioterapia: terapia laser, UHF, terapia diadinamica, crioterapia, che alleviano il dolore. Per alleviare gli spasmi, vengono utilizzati magnetoterapia, elettroforesi e applicazione di paraffina. Tale terapia viene utilizzata solo come indicato da un medico..

Metodi popolari

Il trattamento della colecistite cronica e della pancreatite con l'aiuto di metodi popolari aiuterà. I più comuni sono:

  1. Infusi di assenzio e achillea. Per fare questo, prendi 1 cucchiaino. ciascuna delle erbe viene versata con un bicchiere di acqua bollente. Infondere il brodo per circa 30 minuti, quindi filtrare e prendere la metà per 3-4 volte al giorno.
  2. Infusi di viola, menta, tiglio, iperico, camomilla. Per fare questo, prendi 1 cucchiaino. ciascuno di essi e versare 500 ml di acqua bollita. Insistere mezz'ora, filtrare e prendere 1 tazza 3 volte al giorno prima dei pasti.
  3. Infusi di assenzio, iperico e menta. Queste erbe hanno elevate proprietà curative. Si sono dimostrati efficaci nel trattamento della colecystopancreatite. Per fare questo, prendi 1 cucchiaino. ogni erba e versare tutti gli 0,5 litri di acqua bollente. Insistere per 20 minuti, filtrare e assumere 1 bicchiere 2 volte al giorno a stomaco vuoto.

Oltre al trattamento medico della colecystopancreatite cronica, vengono utilizzati un brodo di rosa canina, olio di semi di lino, una miscela di ricino con qualsiasi succo appena spremuto. Tutto questo deve essere preso 30 minuti prima di un pasto. Per pulire l'apparato digerente, ginseng, noce moscata e basilico vengono aggiunti al cibo.

complicazioni

Con la colecisttopancreatite si forma un'insufficienza digestiva pronunciata, associata a una violazione della secrezione biliare, mancanza di enzimi pancreatici necessari. I pazienti hanno steatorrea e linterea, si osserva una significativa perdita di peso. A causa del coinvolgimento delle isole di Langerhans nel processo patologico, può svilupparsi il diabete mellito pancreatogenico. L'infezione di sezioni adiacenti dell'intestino tenue porta a duodenite ed eunite.

Una grave complicazione della colecisttopancreatite è la necrosi pancreatica, che viene rilevata quando gli enzimi vengono attivati ​​all'interno dei dotti pancreatici. I pazienti mostrano spesso un danno alla cistifellea sotto forma di pericololistite ed empiema. Senza trattamento, possono verificarsi perforazione di organi e rilascio di contenuti infetti nella cavità addominale libera. In questo caso, esiste il rischio di peritonite biliare. Con l'esacerbazione, può formarsi un'insufficienza multipla di organi, che a volte porta alla morte.

Sintomi clinici

Il quadro clinico di pancreatite e colecistite rivela sintomi gravi e gravi..

  1. Le principali manifestazioni cliniche sono l'insorgenza di dolore sordo e dolente nell'addome.
  2. Il dolore alla pancreatite è fuoco di Sant'Antonio o è limitato all'ipocondrio destro.
  3. I sintomi di solito compaiono poche ore dopo aver mangiato. Un attacco è provocato dal consumo di cibi piccanti o grassi.
  4. A volte si sviluppa un vomito indomito grave.
  5. Il dolore si irradia alla scapola destra o alla spalla.
  6. Secchezza e amarezza in bocca, l'amaro eruttazione diventa un frequente segno clinico.
  7. La pancia della pancreatite si gonfia spesso.
  8. I disturbi delle feci si manifestano come costipazione o diarrea.

La malattia inizia in modo acuto, il decorso è prolungato e cronico. I periodi di esacerbazione lasciano il posto a periodi di remissione.

Dati di esame obiettivo

All'esame, il medico scopre segni oggettivi della malattia:

  1. Alla palpazione, il paziente lamenta dolore nell'epigastrio e nell'ipocondrio destro.
  2. La palpazione del fegato è ingrandita, sporge da sotto il bordo dell'arco costale.
  3. I sintomi di Ortner e Mussi-Georgievsky sono considerati segni caratteristici.

Forme del decorso della malattia

A seconda del decorso clinico, è consuetudine distinguere tra due forme di malattia: purulenta-ulcerosa, che rileva un decorso acuto grave e una forma lenta protratta del processo. Se trovi almeno parte di questi sintomi, dovresti contattare immediatamente un medico.

Per chiarire la diagnosi di pancreatite, il medico prescriverà una serie di studi clinici, di laboratorio e strumentali. L'esame ecografico degli organi addominali, il tomogramma calcolato, la risonanza magnetica acquisiscono un valore diagnostico. Gli ultimi tipi di diagnostica vengono utilizzati molto meno spesso a causa dei costi elevati..

È possibile confermare la diagnosi utilizzando un esame del sangue biochimico, un'analisi delle urine e un coprogramma..

Trattamento patologico

Il trattamento della colecistite e della pancreatite viene effettuato in modo complesso con l'uso di droghe e rimedi popolari, fisioterapia e dieta. In casi avanzati, viene presa la decisione di condurre un intervento chirurgico.

Medicinali

I seguenti farmaci sono prescritti ai pazienti:

  • enzima usato per carenza di enzimi ("Pancreatin", "Festal");
  • antidolorifici per forti dolori ("Baralgin", "Analgin");
  • medicinali per normalizzare il metabolismo ("Metiuratsil");
  • medicinali che riducono la produzione di succo gastrico (Omeprazolo);
  • coleretico, contribuendo a migliorare il movimento della materia biliare ("Holosas", "Eglonil");
  • antibiotici se viene rilevata un'infezione (amoxicillina, claritromicina).

I farmaci devono essere selezionati esclusivamente dal medico curante. Una scelta indipendente di medicinali minaccia di aggravare il decorso delle malattie e lo sviluppo di complicazioni pericolose.

Procedure fisioterapiche

Nelle forme croniche di patologie, i medici prescrivono la fisioterapia, con esacerbazioni sono vietate. L'elettroforesi è particolarmente utile per i pazienti. Trascorrere circa 10 sessioni, a causa delle quali la produzione di sostanza biliare, la circolazione sanguigna è normalizzata, la sindrome del dolore diminuisce.

La fisioterapia aiuta anche a ridurre il rischio di calcoli biliari..

Dieta

Il trattamento della colecistite e della pancreatite non può avere successo senza aggiustamenti nutrizionali. I pazienti dovranno abbandonare l'uso di cibi grassi, piccanti, troppo salati e fritti. Inoltre, tutti dovranno rimuovere i loro fast food preferiti dalla dieta. Questi sono tutti i tipi di hamburger, hamburger, hot dog, pizze e altro ancora.

Altro dal menu del paziente esclude:

  • prodotti semi-finiti;
  • salsicce;
  • cibo in scatola;
  • carni affumicate;
  • confetteria;
  • bevande gassate e alcoliche;
  • caffè o tè forte.

I pazienti hanno bisogno di mangiare più verdura, frutta, verdura. Da carne e pesce per scegliere varietà a basso contenuto di grassi. Come contorno, puoi usare vari cereali, solo i legumi sono meglio escludere. Tra le bevande, le bevande alla frutta, le composte, le tisane sono buone.

Mangiare è necessario in modo frazionario - spesso, ma in piccole porzioni. Esistono molti modi per preparare i pasti, ad eccezione della frittura.

Intervento chirurgico

Spesso i farmaci aiutano a far fronte alla pancreatite e alla colecistite, ma in alcuni casi il trattamento farmacologico non consente di ottenere un risultato positivo. Quindi i medici devono decidere l'operazione.

Le principali indicazioni di intervento:

  • il verificarsi di necrosi tissutale degli organi colpiti;
  • dolori intollerabili che non possono essere eliminati con antidolorifici;
  • la progressione delle patologie, nonostante l'assunzione di farmaci;
  • la formazione di calcoli nella cistifellea;
  • sviluppo di ittero;
  • esacerbazioni frequenti.

Durante l'operazione, la cistifellea e parte del tessuto pancreatico vengono rimosse.

Trattamento domiciliare a base di erbe

Oltre alle compresse, ai medici è consentito utilizzare decotti e infusi di erbe che influenzano favorevolmente il lavoro della cistifellea e del pancreas, nonché l'intero corpo.

Rimedi domestici efficaci:

  • Versare 5 g di elicriso con un bicchiere di acqua fredda ma precedentemente bollita. Lasciare fermentare per due giorni, quindi passare attraverso la garza. Consumare 80 ml tre volte al giorno a stomaco vuoto. Tratta la patologia per 2 mesi. Il corso può essere ripetuto, facendo una pausa per 14 giorni.
  • Versare un cucchiaio di semi di lino con un bicchiere d'acqua, accendere una stufa e cuocere a fuoco basso per 15 minuti. Quindi lascia insistere per un'ora. Bere 100 ml due volte al giorno per un mese.
  • Prepara una miscela di radice di elecampane, menta, spago in un rapporto di 2: 1: 1. Separare un cucchiaino di raccolta, versare 200 ml di acqua bollente, mettere in un thermos e lasciare durante la notte. Bere metà dell'infusione al mattino a stomaco vuoto e prendere la seconda dopo cena. Durata del trattamento –2 mesi.
  • Un cucchiaio di camomilla essiccata versare 250 ml di acqua bollente, lasciare in infusione per 15 minuti. Usa l'importo ricevuto immediatamente. Trattato con infusione ogni giorno una volta al mese.
  • Prepara un cucchiaio di semi di aneto con un bicchiere di acqua appena bollita, insisti per 60 minuti e poi filtra. Prendi l'importo ricevuto durante il giorno, dividendolo in più dosi. Il corso di trattamento è di un mese.

Prima di utilizzare i rimedi popolari, è importante consultare il proprio medico.

Terapia vitaminica

Se il metabolismo del paziente è disturbato, il processo di digestione peggiora, il medico può prescrivere vitamine e minerali. Se il paziente riceve abbastanza sostanze utili con il cibo, allora puoi fare a meno dell'uso di complessi farmaceutici. Questa domanda è lasciata alla discrezione del medico curante..

Sintomi di colecisttopancreatite

I sintomi clinici della colecistopancreatite cronica possono essere molto diversi e manifestarsi come segni di infiammazione della ghiandola pancreatica e del processo infiammatorio della cistifellea. Come il tipo acuto della malattia, la colecistopancreatite cronica si manifesta con dolore nell'addome, che è localizzato nella regione epigastrica o nell'ipocondrio. Nella forma acuta, il dolore si intensifica dopo che una persona ha mangiato cibi grassi o ha consumato alcolici. È anche probabile il vomito ripetuto, in cui vengono rilevate impurità della bile. Ma lei non porta sollievo alla paziente.

Inoltre, con lo sviluppo della malattia, compaiono i seguenti sintomi:

  • manifestazioni dispeptiche: nausea, eruttazione, amarezza in bocca, sensazione di pesantezza allo stomaco;
  • violazione delle feci: le feci diventano scolorite, è presente del cibo non digerito, i movimenti intestinali diventano frequenti più volte al giorno;
  • l'urina diventa di colore scuro;
  • sclera, pelle e mucose possono ingiallire;
  • a causa del dolore costante, può verificarsi insonnia;
  • durante l'esacerbazione, c'è febbre, abbassamento della pressione sanguigna e una sensazione di debolezza generale.

In generale, i sintomi di questo disturbo sono simili alle manifestazioni di altre malattie dell'apparato digerente. Nella forma cronica si notano periodi di remissione ed esacerbazioni. Durante le esacerbazioni della malattia, il fegato viene ingrandito, che il medico determina durante la palpazione.

Con la forma ostruttiva della malattia, che è molto grave, i dotti pancreatici vengono bloccati e i processi digestivi vengono disturbati. Di conseguenza, altri organi del tratto digestivo si infiammano.

Alcuni pazienti hanno sintomi rari di questa malattia. Questi includono:

  • ascite;
  • danni alle piccole navi;
  • cisti false.

Probabili complicazioni

Se non si tratta del trattamento della pancreatite articolare e della colecistite, sorgeranno inevitabilmente complicazioni. A causa del fatto che queste malattie interrompono la produzione e la penetrazione degli enzimi nel tratto digestivo, una carenza di queste sostanze.

Quindi, malfunzionamenti nel funzionamento del tratto digestivo, ad esempio disturbi delle feci, gastrite, ulcera peptica, disbiosi e così via. Nelle fasi successive, esiste il rischio di sviluppare diabete mellito, il verificarsi di perforazione degli organi colpiti.

I disturbi delle feci, a loro volta, possono anche portare a conseguenze terribili. La diarrea costante provoca disidratazione, frequente stitichezza provoca ristagno di feci, che è irto di rottura o perforazione della parete intestinale.

Classificazione

Sistematizzare le forme della malattia, tenere conto delle caratteristiche del suo decorso e della natura dei cambiamenti istologici.

Dati i principali cambiamenti morfologici, vengono determinate le seguenti forme di colecystopancreatite:

  • purulento;
  • essudativa;
  • necrotico-distruttiva;
  • atrofico.

A seconda della natura del decorso della malattia, vengono determinati i seguenti tipi di malattia:

  • Colecistopancreatite acuta: si sviluppa bruscamente in presenza di un'ostruzione meccanica o gravi disturbi alimentari. Il tipo acuto della malattia è caratterizzato da forti dolori e sindromi da rigurgito. Questa è una condizione pericolosa, poiché in assenza di una terapia adeguata, la mortalità può arrivare fino al 55%.
  • Colecistopancreatite cronica: questa malattia si sviluppa gradualmente. Allo stesso tempo, si notano sintomi dispeptici, una sensazione di disagio nell'ipocondrio e nelle regioni epigastriche. Poiché vi è una graduale degenerazione del pancreas, i processi di digestione vengono interrotti e questo fenomeno progredisce gradualmente. Codice malattia ICD-10 - K86.8.2.
  • Colecistopancreatite ricorrente cronica - di norma, questa condizione si sviluppa sullo sfondo di una forma acuta della malattia, meno spesso - a causa di un precedente decorso persistente.

Test e diagnostica

Uno specialista può sospettare colecistopancreatite se il paziente lamenta manifestazioni tipiche e presenta determinati sintomi fisici. Ma per confermare la diagnosi è necessario un esame completo. Per questo, vengono praticati studi di laboratorio e strumentali. I più informativi quando si effettua una diagnosi sono i seguenti metodi:

La diagnosi differenziale viene eseguita principalmente con appendicite acuta.

Quando si scelgono le tattiche di trattamento, vengono presi in considerazione numerosi fattori importanti: la dinamica dello sviluppo della malattia, la presenza di cambiamenti morfologici negli organi e disturbi concomitanti. Se il paziente sviluppa colecistopancreatite acuta, verrà ricoverato in ospedale nel reparto di degenza chirurgica e gli fornirà il resto funzionale degli organi digestivi. Di norma, viene praticata la fame, la decompressione intestinale. Se necessario, viene eseguita la nutrizione della sonda - parenterale o enterale.

Il trattamento della colecistopancreatite cronica comporta non solo un trattamento medico, ma anche una stretta aderenza a una dieta appropriata con una rigorosa restrizione degli alimenti grassi e una diminuzione degli alimenti a base di carboidrati.

Misure preventive

Per ridurre completamente il rischio di sviluppare colecistite e pancreatite o per evitare lo sviluppo di una forma acuta, se è già presente cronica, i medici consigliano:

  • rifiutare cibo spazzatura;
  • astenersi dall'uso di prodotti contenenti alcol e dal fumo;
  • condurre uno stile di vita mobile, eseguire esercizi fisici ogni giorno;
  • monitorare il peso corporeo;
  • Non assumere farmaci che influenzano il lavoro del tratto digestivo, senza la nomina di uno specialista;
  • disturbi curativi tempestivi che possono portare al verificarsi di queste malattie.

Pertanto, la pancreatite cronica e la colecistite sono comuni. Se si verificano tali malattie, è importante adottare misure di trattamento tempestive, poiché le conseguenze possono essere pericolose. Il trattamento viene effettuato in modo completo con l'uso di droghe, conformità dietetica obbligatoria. In casi avanzati, viene eseguita la chirurgia.

Cause di colecistopancreatite adulta

A differenza della maggior parte delle infiammazioni che possono verificarsi in altre parti del corpo, la colecystopancreatite non è sempre il risultato dell'infezione..

I calcoli nei dotti biliari e nella vescica stessa sono una delle principali cause di colecystopancreatite.

Se la cistifellea non riesce a svuotare correttamente (ad esempio a causa di cicatrici, lesioni o ostruzione), la bile si accumula e si forma la pietra.

I calcoli bloccano il dotto parzialmente o completamente, il che porta allo sviluppo del processo infiammatorio.

Cause comuni secondarie:

  • infezione da batteri che penetrano nel fegato e nel sangue;
  • malattie endocrine come il diabete di tipo 1 o di tipo 2 e l'HIV possono causare gonfiore della bile e del pancreas;
  • i tumori possono anche influenzare lo sviluppo di una reazione infiammatoria simultanea nel pancreas e nella cistifellea. In questi casi, la patologia si forma a causa di un tumore che blocca i dotti biliari;
  • ulcera gastrica e presenza di parassiti nel corpo.

I fattori di rischio per la malattia includono: età (oltre 60 anni), terapia sostitutiva con estrogeni, uso di cibi grassi.

Terapia farmacologica

Il trattamento negli adulti prevede l'uso di antidolorifici, antiacidi, agenti enzimatici e vitamine..

I sintomi della colecisttopancreatite non miglioreranno se si trascura una corretta alimentazione insieme alla terapia farmacologica.

Il trattamento della colecistopancreatite cronica e acuta viene effettuato utilizzando i seguenti farmaci:

  • antidolorifici - prescritti per alleviare il dolore. Questo gruppo appartiene a Papaverin, No-spa, Ketorolac, Motilium.
  • preparati enzimatici - aiutano il processo digestivo. Ad esempio, Festal, Mezim, Pancreatin e Creon.
  • antiacidi: il miglior antiacido per il trattamento della colecistopancreatite acuta è Almagel. Il farmaco è necessario per ridurre l'acidità e migliorare il processo digestivo.

L'effetto terapeutico appare solo se segui rigorosamente le raccomandazioni del medico.

Intervento chirurgico

Con infiammazione ripetuta, è consigliabile un'operazione. Ciò significa che la chirurgia della cistifellea deve essere eseguita entro 24 ore dopo il ricovero..

L'infiammazione acuta della cistifellea può anche essere curata senza chirurgia. Tuttavia, dopo la terapia conservativa, spesso sorgono complicazioni. Nel 30% dei casi di trattamento della colecistopancreatite cronica, il medico prescrive un intervento chirurgico.

Dopo la rimozione dell'organo, la cavità addominale viene lavata per rimuovere completamente la bile fuoriuscita.

Anziani o ad aumentato rischio chirurgico a causa di malattie concomitanti, la chirurgia può essere posticipata a più tardi..

Terapia dietetica per colecisttopancreatite

Gli adulti dovrebbero assolutamente mangiare una corretta alimentazione. Con la patologia, la dieta cronica della colecistopancreatite è uno stile di vita.

Nella forma acuta della malattia, a volte i medici possono allontanarsi dalle regole stabilite in termini di nutrizione, ma questo non dovrebbe essere abusato.

Cosa significa dieta? Innanzitutto, si tratta dell'esclusione di prodotti dannosi. Per elaborare una dieta, consultare il medico. È importante tenere conto del decorso della malattia, della presenza di disturbi concomitanti, dei risultati dei test e del gusto del paziente.

La dieta è un passo importante nel trattamento. Tuttavia, questo metodo non può fungere da monoterapia. Una dieta non aiuta a curare la colecistopancreatite.

Il programma del pasto dovrebbe essere calcolato immediatamente. Si consiglia di mangiare ogni 2,5–3 ore. Ad esempio, la colazione dovrebbe essere il 30% della dieta quotidiana, il pranzo - 10%, il pranzo - 30%, il tè del pomeriggio - 15%, la cena - 10%.

Il rispetto della dieta aiuta a non mangiare troppo, mangiare bene, non sforzare lo stomaco e interrompere il processo infiammatorio.

Esempio di menu dietetico:

Lunedi:

  • 3 albumi d'uovo, farina d'avena sull'acqua, tè debole, cracker o biscotti;
  • un bicchiere di kefir o ricotta a basso contenuto di grassi;
  • zuppa di verdure, una fetta di carne di coniglio o altra carne magra, semola;
  • un bicchiere di kefir con biscotto;
  • composta di frutta secca, non marmellata dolce.

Martedì:

  • farina d'avena, cracker e infuso di camomilla;
  • pastille e tè alla menta;
  • purè di carote, cotoletta di manzo, infuso di cinorrodo;
  • marmellata di bacche non acide con una fetta di pane e tè di ieri;
  • un bicchiere di yogurt fatto in casa magro, biscotti.

Mercoledì:

  • frittata di patate, cotoletta al vapore, uovo alla coque, tè;
  • brodo di rosa canina con caramello;
  • zuppa con polpette di carne, pesce al forno in salsa di limone, tè verde;
  • merenda pomeridiana - mele al forno;
  • 200 ml di kefir o latte magro.

Giovedi:

  • Uovo alla coque, pasta al formaggio, tè al latte;
  • camomilla con biscotto secco;
  • mele cotte, zuppa vegetariana, latte;
  • casseruola di ricotta;
  • insalata di verdure con pomodori e cetrioli, tè al limone.

Venerdì:

  • frittata di vapore con insalata di verdure, porridge di grano saraceno con latte, un bicchiere di tè caldo al limone;
  • biscotti e latte magro;
  • gelatina o crackers con kefir, purè di patate con burro, yogurt;
  • soufflé di cagliata, kissel;
  • tazza di kefir.

Sabato:

  • porridge di semola, tè verde, cheesecakes in salsa di miele;
  • frutta;
  • zuppa di sedano, pesce al vapore, porridge di grano saraceno e insalata di verdure;
  • tè al limone e frittata al vapore;
  • yogurt e torta di carne al forno.

Domenica:

  • una porzione di farina d'avena, ricotta e cracker, kissel;
  • insalata di verdure, meringa;
  • purea di zuppa di zucca, composta, meringa;
  • mele cotte con ricotta;
  • ricotta a basso contenuto di grassi, tè al limone.

Per elaborare una dieta per una settimana, è necessario sapere quali alimenti è vietato utilizzare e in quale forma cucinano il cibo.

Si consiglia ai pazienti con colecisttopancreatite di assumere alimenti frullati. Cuoci a vapore, inforna, cucina. I brodi di carne sono indesiderabili.

Non puoi preparare piatti piccanti, affumicati, sottaceti, prodotti acquistati pronti (zuppe in bricchette, cereali istantanei). È vietato mangiare pane fresco, carne grassa, panna, legumi, bere caffè e alcool.

Gli alimenti proibiti includono anche cibi in salamoia, grassi animali, muffin e funghi.

Cos'è la colecistopancreatite

La colecistopancreatite è una violazione simultanea del funzionamento della cistifellea e del pancreas, accompagnata da una reazione infiammatoria.

Il processo è sincrono, con danni agli organi adiacenti del sistema epatobiliare. Questa è pancreatite e colecistite, che hanno iniziato a svilupparsi contemporaneamente per vari o concomitanti motivi..

Cause della malattia

I seguenti fattori possono provocare lo sviluppo di colecistite e pancreatite negli adulti:

  • fallimento dei processi metabolici nel corpo;
  • uso frequente di bevande alcoliche;
  • inosservanza dei principi di un'alimentazione sana;
  • difetti d'organo di natura congenita;
  • penetrazione dell'infezione nel corpo;
  • diabete;
  • colesterolo alto nel sangue;
  • omissione degli organi digestivi;
  • disturbi delle feci regolari.

Una cosa non influisce necessariamente, più spesso, su alcuni dei motivi di cui sopra.

Le ragioni

L'infiammazione combinata del pancreas e della cistifellea si verifica sullo sfondo della lesione iniziale di uno degli organi. In circa l'85% dei casi, la malattia si sviluppa sullo sfondo della colecistite, nel 15% il processo inizia nel pancreas, dopo di che è complicato dalla colecistite enzimatica secondaria. Lo sviluppo della colecisttopancreatite determina l'azione dei seguenti fattori:

  • Ostruzione meccanica della papilla Vater - se i percorsi per l'escrezione della bile, il succo pancreatico sono bloccati, si nota la stasi biliare. Di conseguenza, troppa flora intestinale si accumula nella cistifellea e l'organo si infiamma. Anche la pressione intraduttale nella ghiandola pancreatica aumenta e i suoi stessi enzimi entrano nel tessuto, il che porta a disturbi infiammatori e distruttivi.
  • Disfunzione dello sfintere di Oddi - con costante irritazione con piccoli calcoli, si sviluppa la discinesia dei muscoli lisci della papilla Vater. A causa del reflusso biliare-pancreatico e pancreatico-biliare, la bile entra nel pancreas. Gli enzimi pancreatici entrano anche nei dotti biliari. L'ipertensione intraduttale sullo sfondo dell'ipertono dello sfintere di Oddi è un fattore aggravante.

Per quanto riguarda le cause immediate della malattia, le più comuni sono:

  • malattie infettive;
  • diabete;
  • metabolismo alterato;
  • ulcera allo stomaco;
  • colelitiasi;
  • processi infiammatori nella cistifellea;
  • infezione da parassiti;
  • processi oncologici.

Provoca lo sviluppo di questa malattia e malnutrizione, nonché cattive abitudini. Coloro che fumano molto e consumano alcol spesso e in grandi quantità aumentano significativamente la probabilità di contrarre colecystopancreatite.

I processi infiammatori nel pancreas e nella cistifellea sono possibili a causa dell'uso incontrollato di farmaci.

Un fattore stimolante è lo stress e il forte stress emotivo..

Un altro fattore che può provocare questo disturbo è la presenza di focolai di un'infezione batterica nel corpo. Anche la sinusite cronica o la carie possono portare allo sviluppo di colecisttopancreatite.

Misure diagnostiche

È estremamente difficile determinare autonomamente la diagnosi, è importante contattare uno specialista ristretto - un gastroenterologo. Solo lui sa come differiscono la colecistite e la pancreatite. Già durante una conversazione con un paziente, il medico sarà in grado di capire dai sintomi quale malattia sta sviluppando.

Ma una diagnosi accurata richiede un'ecografia. Questo è il modo più economico e più semplice per esaminare gli organi interni, valutare le loro condizioni e rilevare la formazione di calcoli. Sono necessari anche esami del sangue, delle urine e delle feci..

Inoltre, il medico può prescrivere esofagogastroduodenoscopia, tomografia computerizzata o imaging a risonanza magnetica e altre tecniche diagnostiche.

Trattamento delle malattie croniche

Se la pancreatite colecistica mostra un decorso cronico lento, il trattamento viene effettuato con il metodo operativo, ma già in modo pianificato. L'operazione viene eseguita su entrambi gli organi contemporaneamente..

Se la malattia non richiede un intervento chirurgico, il trattamento per pancreatite viene effettuato in modo conservativo in modo pianificato. In questo caso, il corso del trattamento viene effettuato in ospedale o in regime ambulatoriale sotto la supervisione di un medico.

Viene prescritta una terapia antinfiammatoria antibatterica, antispasmodica e un trattamento che ripristina le funzioni degli organi. Il medico prescriverà compresse antispasmodiche, farmaci coleretici ed enzimi per migliorare la digestione e l'assimilazione del cibo. Dopo essere uscito dallo stadio acuto, è utile bere l'olosa, uno sciroppo di coleretico a base di bacche di cinorrodo.

Prima il paziente cerca aiuto, più favorevole diventa la prognosi della malattia, maggiori sono le possibilità di risolvere le difficoltà con metodi conservativi.

Cause della malattia

La colecistopancreatite si sviluppa in due direzioni: infettiva e non infettiva, mentre i loro sintomi sono diversi. Ma ci sono segni comuni dello sviluppo della malattia;

  • malattie infettive;
  • diabete;
  • disturbi metabolici, ulcera gastrica, aumento dell'acidità:
  • varie malattie che interferiscono con il funzionamento dello sfintere di Oddi;
  • tumori gastrointestinali.

Cause di infiammazione della cistifellea:

  1. Violazione del corretto movimento della bile lungo i dotti, sua stagnazione.
  2. Malnutrizione.
  3. Infezione del corpo con parassiti

La colecistopancreatite cronica si verifica a causa di malnutrizione, abuso di alcol, droghe senza la supervisione di un medico, con basso apporto proteico, insufficienza di afflusso di sangue nei vasi e varie patologie degli organi.

Malattia cronica

Si verifica colecistopancreatite cronica:

  • aumento dell'acidità;
  • malattie esistenti della cistifellea e del pancreas;
  • un'ulcera e un cancro allo stomaco;
  • colecistite cronica con ostruzione dei dotti.

Codice ICD-10

Nella classificazione internazionale delle malattie, alla colecystopancreatite viene assegnato un posto nella classe 11 (malattie dell'apparato digerente). La malattia è nel gruppo K80-K87 - Malattie della cistifellea, del tratto biliare e del pancreas.

L'ICD ha il suo codice K87.0 "Lesioni della cistifellea, del tratto biliare e del pancreas in malattie classificate altrove".

Informazione Generale

La colecistopancreatite è una malattia caratterizzata da una combinazione di processi infiammatori della cistifellea e del pancreas. Questa malattia è uno dei disturbi gastrointestinali più comuni. Il codice MBC-10 per la colecystopancreatite è K86.8.2. La malattia è caratterizzata da dolore nell'ipocondrio destro e sinistro, epigastrio, vomito prolungato e altri sintomi caratteristici. La causa principale di questo problema è determinata dalla stretta connessione anatomica e fisiologica tra questi due organi.

Pertanto, se uno di questi organi è interessato, allora c'è la possibilità del passaggio del processo patologico al secondo organo. Inoltre, nella colecisttopancreatite acuta, il fegato è coinvolto nel processo patologico. In questo organo possono verificarsi disturbi distrofici e necrotici..

I principi della nutrizione terapeutica

Lo sforzo principale per il successo del trattamento della pancreatite viene applicato alla corretta alimentazione del paziente. È necessario aderire a una dieta rigorosa. Ciò è necessario nella fase acuta della malattia..

Nei primi giorni della fase acuta della malattia, al paziente viene assegnata una dieta da fame. Il secondo giorno, è consentito bere acqua senza gas e un debole brodo di rosa selvatica. A poco a poco, nel menu vengono aggiunte zuppe di verdure liquide, quindi piatti semiliquidi: purè di patate e cereali. La dieta del paziente si sta espandendo a causa di verdure in umido e bollite e varietà a basso contenuto di grassi di carne e pesce. Utili prodotti lattiero-caseari fermentati.

Cibi piccanti e salati, così come cibi grassi e affumicati, sono severamente vietati. È necessario rifiutare caffè, cioccolato e cacao, nonché dolciumi grassi e dolci.

È bene cuocere il porridge nel latte non scremato e cuocere o stufare verdure e carne di varietà dietetiche. Preparare il cibo per una coppia o a bagnomaria. La carne di pollame è meglio per pulire la pelle. La preferenza è data al pollo, alla nutria o al coniglio e al vitello.

Aggiungere gradualmente frutta alla dieta, ma non acida ed estremamente matura. All'inizio, è permesso mangiare mele e pere cotte, così come la zucca. Quando la condizione migliora, passano gradualmente alla frutta fresca in piccole quantità..

Il pane bianco di grano non è consigliato per essere consumato fresco - è meglio dare la preferenza ai prodotti di ieri. I biscotti e i cracker non zuccherati sono i benvenuti.