Farmaci per la cirrosi epatica

La cirrosi epatica è l'ultimo stadio della fibrosi. La malattia provoca cambiamenti degenerativi irreversibili nella struttura dell'organo. Come risultato del processo infiammatorio cronico, si verificano focolai di necrosi, le cellule epatiche funzionali sono sostituite dal tessuto connettivo, la struttura lobulare dell'organo è disturbata. Di conseguenza, il fegato smette di funzionare normalmente, il che rappresenta una minaccia immediata per la vita. La cirrosi può svilupparsi sullo sfondo di epatite, danno tossico e epatopatia adiposa non alcolica, disturbi metabolici ereditari, ecc. La malattia è incurabile. Nessuna cura per la cirrosi può ripristinare completamente le cellule danneggiate e la funzionalità epatica. La terapia di combinazione può ritardare la proliferazione del tessuto connettivo e quindi prevenire lo sviluppo dello stadio estremo della fibrosi.

Quali agenti possono essere usati per prevenire e curare la cirrosi epatica

Epatoprotettori. Questo gruppo di farmaci usati nella cirrosi comprende farmaci che prevengono i danni alle membrane cellulari e contribuiscono al ripristino degli epatociti (cellule epatiche funzionali) nella fase dotrotica.

Farmaci antivirali. Gli specialisti prescrivono tali farmaci per la cirrosi epatica di eziologia virale. Questi farmaci inibiscono la riproduzione del patogeno, contribuendo così a prevenire lo sviluppo della cirrosi e la sua progressione.

Corticosteroidi. Con la cirrosi alcolica, la terapia antinfiammatoria è importante. Come parte del trattamento, vengono prescritti farmaci ormonali - corticosteroidi. Tali rimedi per la cirrosi contribuiscono a una migliore prognosi della malattia 1.

Phosphogliv® nella prevenzione e nel trattamento completo della cirrosi

Phosphogliv® è usato nel trattamento della cirrosi. Questo farmaco del gruppo di epatoprotettori contiene fosfolipidi e acido glicirrizico. I componenti attivi del farmaco agiscono in modo complesso, quindi Phosphogliv®:

  • possiede un'azione antifibrotica, riducendo così il rischio di sviluppare fibrosi e cirrosi;
  • aiuta a ripristinare l'integrità delle membrane cellulari degli epatociti, eliminando il danno epatico reversibile;
  • Ha un effetto antinfiammatorio, che colpisce la principale causa interna di danno d'organo e la sostituzione del normale tessuto epatico connettivo.

Per la prevenzione della cirrosi epatica, il farmaco viene assunto con un ciclo, la cui durata è determinata dal medico. La durata media dell'ammissione è di 3 mesi 2.

1 Ramond M.J., Poynard T., Rueff T. // Nuovo inglese. J. Med. - 1992.-- n.326. - p. 507-512.

2 In conformità con le istruzioni per uso medico del farmaco Phosphogliv®.

Medicinali per il trattamento della cirrosi epatica

Nonostante il fatto che la medicina moderna faccia costantemente scoperte nel trattamento di quelle altre malattie, ci sono patologie che non sono suscettibili di terapia. Quindi, ad esempio, gli scienziati non sono ancora stati in grado di inventare una cura per la cirrosi epatica, il cui uso aiuterebbe a ripristinare completamente la funzionalità dell'organo. Tuttavia, ci sono molti farmaci che aiutano a mantenere il benessere del paziente e migliorare la sua qualità di vita..

Informazioni generali sulla cirrosi epatica

Questa malattia è considerata una delle più pericolose. La sua insidiosità sta nel lento sviluppo e nella mancanza di un quadro clinico in quelle fasi in cui c'è ancora l'opportunità di prevenire la progressione dei processi patologici. I primi sintomi, di regola, si verificano quando oltre il 40% del fegato è danneggiato e si verificano complicazioni. In questo caso, non è più possibile aiutare il paziente.

La cirrosi è caratterizzata dalla sostituzione degli epatociti con tessuto fibroso, che non è in grado di svolgere le funzioni di un organo. In questo contesto, si verifica una grave intossicazione, a seguito della quale le cellule vengono danneggiate ancora di più. La loro morte avviene più rapidamente del recupero, quindi il trattamento farmacologico non dà risultati positivi. Tuttavia, l'uso di farmaci speciali fornisce sollievo dai sintomi, supporto del sistema immunitario e miglioramento del benessere del paziente, in modo che il loro apporto sia un prerequisito.


L'unico modo per sbarazzarsi di questo disturbo è quello di sottoporsi a un intervento chirurgico di trapianto di fegato da donatore. Ma lei non dà una garanzia al 100% di una cura completa. La ragione di ciò è l'alto rischio di complicanze durante il periodo di riabilitazione. In primo luogo, l'organo potrebbe non attecchire e, in secondo luogo, a causa dell'immunità indebolita, possono svilupparsi infezioni batteriche che sono piene di ascessi, sepsi, coma e morte.

La cirrosi ha diverse varietà:

  • finemente annodato (micronodulare);
  • misto;
  • atrofico (portale);
  • biliare;
  • setto incompleto;
  • grossolano (macronodulare).

Ci sono molte cause: avvelenamento da sostanze chimiche e droghe, epatite, predisposizione genetica e ereditaria, obesità, radiazioni, malattie autoimmuni, ecc. Tuttavia, negli adulti, si sviluppa più spesso sullo sfondo dell'abuso di alcol. L'alcol etilico distrugge gli epatociti, causando l'attivazione di processi di autoconservazione nel fegato. Di conseguenza, per compensare le sue perdite, inizia a produrre tessuto fibroso o connettivo. E poiché queste aree non funzionano, il lavoro del corpo viene interrotto.

È importante saperlo! Pertanto, i medici raccomandano vivamente che i pazienti con cirrosi abbandonino l'uso di tali bevande e inizino il trattamento della patologia immediatamente dopo la diagnosi.

Se queste regole vengono trascurate, possono verificarsi complicazioni sotto forma di ascite, peritonite, encefalopatia epatica, ecc. La prognosi per questa malattia è già sfavorevole e con lo sviluppo di queste condizioni, la durata della vita del paziente viene ridotta più volte.

I principi del trattamento farmacologico

Quali farmaci assumere con la cirrosi epatica, solo un medico decide, dopo aver ricevuto i risultati degli studi di laboratorio e informatici. Tutto dipende dal tasso di processi patologici e dalla presenza di complicanze.

Di norma, con questa malattia, i farmaci vengono utilizzati con una determinata azione diretta:

  • mantenere il sistema immunitario;
  • restauro di epatociti;
  • rimozione delle tossine dal corpo;
  • attivazione di processi metabolici;
  • sollievo dei sintomi.

In presenza di ascite e peritonite, vengono prescritti antibiotici. Parallelamente a questi, vengono utilizzati strumenti per migliorare il tratto digestivo. Un prerequisito per la cirrosi è anche il mantenimento di una dieta speciale. Senza di essa, l'efficacia dei farmaci sarà ridotta.

Elenco di farmaci

Come terapia terapeutica vengono utilizzate varie compresse per la cirrosi epatica, che forniscono supporto all'organo interessato e prevengono lo sviluppo di complicanze.

Attenzione! Sono selezionati rigorosamente individualmente, a seconda della genesi della malattia, dello stadio e delle condizioni generali del paziente..

epatoprotettori

Questi strumenti forniscono un'accelerazione del processo di rigenerazione degli epatociti danneggiati e il ripristino della loro funzionalità. Esistono diverse varietà di questi medicinali. Quale di loro sarà prescritto, il medico decide dopo aver ricevuto tutti i risultati dell'esame.

Quindi, ad esempio, con lo sviluppo della cirrosi alcolica, ai pazienti vengono prescritti preparati epatoprotettivi di origine animale, basati sul fegato trasformato del bestiame. I più popolari sono:

Questi fondi sono disponibili sotto forma di capsule, sono venduti solo su prescrizione medica. Puliscono efficacemente la cistifellea e il fegato, ripristinandone la funzionalità. Dovrebbero essere bevuti rigorosamente secondo lo schema. L'assunzione incontrollata di questi farmaci può portare a conseguenze negative..

Gli epatoprotettori di origine vegetale forniscono un'accelerazione della rigenerazione dei tessuti danneggiati. Nella loro composizione contengono varie erbe:

  • Senna
  • rizomi di liquirizia;
  • Iperico
  • parti in legno di carciofo ecc.

Queste piante sono sicure per il corpo umano, ma la loro somministrazione può essere accompagnata da effetti collaterali sotto forma di reazioni allergiche. Pertanto, senza prima consultare un medico, l'assunzione di tali farmaci non vale la pena. Gli epatoprotettori più comuni di origine vegetale sono Karsil e Galstena.

Con lo sviluppo della cirrosi biliare, vengono utilizzati agenti sintetici, a base di acido usodesossicolico. Fornisce la normalizzazione del colesterolo, la produzione di enzimi epatici e bile. Tra questi farmaci, Essliver viene spesso prescritto..

I fosfolipidi essenziali vengono utilizzati per ripristinare la membrana degli epatocidi danneggiati. I più popolari sono: Livolin ed Essential Forte.

Con lo sviluppo della cirrosi nel corpo umano, c'è una diminuzione della produzione di aminoacidi necessari per la purificazione e la normalizzazione della circolazione sanguigna. Pertanto, vengono assunti sotto forma di compresse ("Hepator", "Metionina"). È anche obbligatorio assumere vitamine (ad esempio Berlition e Pyridoxalphosphate), che aiutano a rafforzare l'immunità, aumentare la resistenza del corpo ed eliminare le tossine.

I fosfolipidi

Questi farmaci forniscono il ripristino della membrana epatocitaria danneggiata e migliorano la loro funzionalità. Le farmacie offrono una vasta gamma di farmaci simili, ma i più prescritti sono:

  1. Essential Forte N. È usato per varie forme di cirrosi. La composizione contiene vitamine che rafforzano contemporaneamente il sistema immunitario. È prodotto senza prescrizione medica, poiché non ha controindicazioni e non provoca effetti collaterali. Il corso minimo di trattamento è di 6 mesi.
  2. Essliver forte. Utilizzato per ripristinare il fegato, il cui danno si è verificato a causa dell'abuso di alcol. Non contiene micro e macro elementi, ma differisce per gli indicatori fosfolipidici elevati.
  3. "Phosphoncial". È considerato uno dei migliori fosfolipidi, poiché oltre ai principali principi attivi contiene vitamine del gruppo B, fosfatidilserina e forcefatidiletanolamina, che forniscono il ripristino strutturale degli epatociti.

Questi farmaci con lo sviluppo della cirrosi epatica sono una necessità, poiché contribuiscono alla prevenzione di un'ulteriore progressione della malattia e al verificarsi di complicanze sullo sfondo. La durata della loro somministrazione, così come la dose, è determinata individualmente, a seconda della clinica esistente e del grado di processi patologici.

Preparati a base di erbe

Questi prodotti sono a base di erbe che aiutano a migliorare la rigenerazione dei tessuti, migliorano la sintesi e l'escrezione della bile e rafforzano anche le difese dell'organismo, poiché contengono varie vitamine e minerali. Come trattamento per la cirrosi, vengono spesso utilizzati:

  • Karsil. Riduce l'intossicazione, purifica il tessuto epatico.
  • Tsinariks. Lenisce il sistema nervoso centrale, aumenta la resistenza allo stress del corpo, ripristina gli epatociti distrutti.
  • "Allohol." Contiene carbone attivo, che aiuta a purificare l'organo interessato e il tratto biliare, ha un effetto antitossico.
  • Gepabene. Ha un effetto coleretico e rigenerativo.
  • Dipana. Previene l'ulteriore morte cellulare e ripristina le loro membrane.

Farmaci simili per la cirrosi sono spesso prescritti. Hanno un elenco minimo di controindicazioni e raramente provocano l'insorgenza di allergie e altri effetti collaterali. Tuttavia, affinché la terapia dia un risultato positivo, devono essere assunte rigorosamente secondo lo schema prescritto..

Preparazioni animali

Questi fondi sono più efficaci di quanto sopra, poiché contengono enzimi che stimolano il lavoro dell'organo interessato. Tra questi, i più popolari sono:

  • "Hepatosan" a base di sublimatore di fegato di maiale essiccato;
  • "Sirepar", che contiene una cianocobalamina acquosa di fegato;
  • "Progepar", i cui componenti attivi sono complessi proteici e di acidi nucleici.

Le sostanze contenute in questi medicinali sono incorporate nel tessuto epatico, riempiendo i suoi vuoti e stimolando così la sua attività. Inoltre, migliorano la rigenerazione delle strutture danneggiate e forniscono una prevenzione affidabile dello sviluppo di complicanze..

Acidi coleretici

Questi farmaci forniscono un miglioramento nella sintesi della bile, fermano l'infiammazione e accelerano il processo di rinnovamento degli epatociti. Con la cirrosi, il loro uso è obbligatorio. E il loro brillante rappresentante è Ursosan. È prescritto in quasi tutte le forme di malattia. Sono presi in corsi, la cui durata, come il dosaggio, è determinata individualmente.

diuretici

Questi farmaci per la cirrosi epatica sono prescritti a persone che soffrono di edema e ascite, poiché assicurano la rimozione del liquido in eccesso dal corpo. Allo stesso tempo, anche le tossine vengono eliminate (escono con l'urina), nonché una diminuzione della pressione portale, poiché hanno un effetto ipotensivo.

Tra questi, i più popolari sono:

È necessario assumere diuretici rigorosamente secondo lo schema. L'assunzione incontrollata può danneggiare seriamente la salute.

Vitamine

Questi farmaci sono richiesti non solo per stimolare il sistema immunitario. Hanno azioni versatili e quindi sono anche necessarie nello sviluppo della cirrosi. Molto spesso, ai pazienti vengono prescritti:

  • "Berlition", contribuendo alla regolazione del metabolismo e aumentando l'efficienza;
  • Il "piridossalfosfato", che contiene vitamina B6, componenti azotati e composti del sodio che attivano il sistema immunitario, migliorano le condizioni generali del paziente e migliorano il metabolismo.

Il trattamento della cirrosi epatica con questi farmaci si verifica in cicli che possono variare da 2 a 6 mesi. Il dosaggio dei complessi vitaminici è determinato individualmente.

Altro

Con la cirrosi vengono spesso utilizzati farmaci lipotropici, tra cui il più popolare è Heptral, che ha un effetto antifibrotico, antiossidante e neuroprotettivo. Inoltre, con lo sviluppo di processi patologici, si raccomandano contagocce, che sono impostati per 10-14 giorni. Per questo, possono essere utilizzati vari farmaci, ad esempio:

Questi fondi dovrebbero essere utilizzati rigorosamente sotto controllo medico e in ambito ospedaliero. Senza prescrizione medica, non puoi ottenerli. Per il dolore intenso, vengono prescritti farmaci antidolorifici (Ketorol, Nise, ecc.).

Possibili reazioni avverse

Al fine di evitare il verificarsi di reazioni avverse, con cirrosi epatica, il trattamento farmacologico deve avvenire rigorosamente secondo il programma prescritto e in conformità con tutte le raccomandazioni mediche. Quando si è sottoposti a terapia farmacologica nei pazienti, si può osservare quanto segue:

  • nausea e vomito;
  • Vertigini
  • salti di pressione sanguigna;
  • disturbi digestivi;
  • eruzioni allergiche;
  • tachicardia;
  • febbre ecc.

Se ci sono segni delle condizioni di cui sopra, dovresti visitare immediatamente un medico.

Non puoi dire esattamente quali medicinali debbano essere trattati per la cirrosi. Tutto dipende dalle caratteristiche del corpo e dalla sua capacità di affrontare la malattia. Non è necessario decidere autonomamente di prendere questo o quel rimedio, poiché un medicinale selezionato in modo errato può causare un deterioramento del benessere..

Esiste una cura per la cirrosi epatica

La cirrosi è una malattia pericolosa in cui le normali cellule epatiche (epatociti) vengono distrutte e sostituite da tessuto adiposo o fibroso. Ciò porta al fatto che il corpo semplicemente non può far fronte al suo carico e non pulisce bene il sangue dalle tossine.

Sfortunatamente, è impossibile ripristinare gli epatociti già danneggiati. Pertanto, la terapia principale è mirata specificamente al trasferimento della malattia allo stadio di remissione, quando la sua progressione si interrompe. Quali farmaci vengono utilizzati per questo?

Informazioni generali sulla terapia farmacologica per la cirrosi

Gli obiettivi principali della terapia farmacologica includono:

  • eliminazione dell'infezione virale (se presente);
  • protezione degli epatociti dagli effetti distruttivi delle tossine;
  • diminuzione dell'intossicazione generale;
  • normalizzazione complessa del metabolismo (in particolare, regolazione del metabolismo lipidico).

Il medicinale per la cirrosi è prescritto in modo globale, tenendo conto delle condizioni attuali del paziente e del quadro clinico della malattia. Spesso i medici prescrivono anche antidolorifici (temporanei o brevi) per eliminare i sintomi dolorosi.

Spesso la causa iniziale della cirrosi può essere l'epatite. Pertanto, le compresse e gli antibiotici antivirali possono anche essere inclusi nella terapia farmacologica (ad esempio, dopo un intervento chirurgico con rimozione parziale del tessuto epatico atrofizzato).

epatoprotettori

La funzione principale degli epatoprotettori è migliorare la permeabilità delle membrane di membrana degli epatociti. A causa di ciò, l'eliminazione delle tossine viene accelerata e il processo di ossidazione delle cellule del fegato viene rallentato, la loro divisione è leggermente stimolata. L'obiettivo principale dei medicinali di questa categoria è quello di "scaricare" le funzioni epatiche in ogni modo possibile, riducendo l'effetto distruttivo su di esso.

Epatoprotettori di origine vegetale

Quasi tutti i farmaci di questa categoria sono prodotti sulla base di estratti vegetali di frutti di cardo mariano. Questa pianta medicinale contiene una grande quantità di silimarina, una sostanza che entra in una reazione attiva con i radicali liberi per la loro successiva neutralizzazione.

È a causa di questa azione che la distruzione degli epatociti è inibita / fermata. Le medicine in questa categoria includono:

Invece dell'estratto di cardo mariano in epatoprotettori di origine vegetale, può essere utilizzata una base di semi di carciofo. Tali farmaci hanno un vantaggio significativo: una minore probabilità di una reazione allergica. E il principio di azione è simile, nonostante il fatto che la loro base sia la cinarina (vale anche per i flavonoli). Un esempio di tali farmaci: Artichol.

Un effetto positivo nel trattamento della cirrosi si osserva anche con l'uso di estratti di aglio e ortica. Aumentano il deflusso della bile, la motilità intestinale. Tali farmaci vengono spesso utilizzati per prevenire la cirrosi o durante il periodo di riabilitazione per prevenire la ricaduta dell'esacerbazione della malattia. Il farmaco più popolare basato su tali estratti è Allochol (ma per l'epatite - è controindicato).

Epatoprotettori di origine animale

I principali farmaci di questo tipo sono sublimati degli epatociti del fegato degli animali (il più delle volte bovini, suini). Si ritiene che tali farmaci siano in grado di compensare l'insufficienza renale, inibire il processo di sostituzione del tessuto epatico con una base fibrosa o grassa. Ma tali farmaci hanno uno svantaggio significativo: sono potenti allergeni e causano molti effetti collaterali..

ubo a discrezione del medico curante (e, di norma, sono disponibili solo su prescrizione medica).

I farmaci in questa categoria includono:

Molti medici sono scettici sull'uso di epatoprotettori di origine animale nel trattamento della cirrosi epatica. Tuttavia, tali farmaci aiutano significativamente il corpo a far fronte agli effetti dell'intossicazione, quindi sono spesso prescritti per la cirrosi, provocata dall'uso prolungato di alcol. Inoltre, l'ammissione è condotta per il resto della vita dai pazienti (corsi brevi di 10-20 giorni).

Fosfolipidi essenziali

La base di tali farmaci sono i grassi essenziali complessi, necessari per il normale corso della maggior parte dei processi metabolici nel corpo umano. Inoltre, i fosfolipidi essenziali contribuiscono alla distruzione del collagene - è per questo che viene stimolato il processo di sostituzione del tessuto epatico con una base fibrosa o grassa.

In combinazione con epatoprotettori a base di erbe, tali farmaci fermano la fibrosi epatica e iniziano il processo della sua rigenerazione attiva a livello cellulare. Naturalmente, questo non è un sostituto del trapianto di organi, ma almeno parzialmente migliora il lavoro dell'organo..

Un'altra caratteristica importante dei fosfolipidi essenziali è la normalizzazione del metabolismo dei carboidrati, che aiuterà a stabilizzare parzialmente i livelli di zucchero nel sangue (un'alta concentrazione di glucosio aumenta il rischio di obesità e conseguente fibrosi epatica).

Spesso, l'effetto distruttivo sul fegato è una conseguenza del diabete. Pertanto, per i diabetici, tali farmaci sono uno dei più importanti. Possono essere attribuiti loro i seguenti medicinali:

  • Forte essenziale;
  • Essliver Forte;
  • Phosphogliv.

Acidi biliari sintetici

Le medicine di questa categoria sono principalmente prodotte sulla base di acido ursodesossicolico sintetico. La sua azione principale è volta a prevenire la sintesi del colesterolo e la sua dissoluzione (alla fine, il contenuto di colesterolo è significativamente ridotto nella bile).

In questo contesto, la sintesi della bile è semplificata per il fegato e per il tratto gastrointestinale viene accelerata la produzione di succo gastrico e pancreatico. L'uso a lungo termine di acidi biliari sintetici contribuisce anche alla dissoluzione dei calcoli biliari, prevenendo il loro aspetto. I farmaci in questa categoria includono:

Sostanze lipotrope

Le sostanze lipotropiche sono aminoacidi complessi con l'aiuto dei quali il corpo regola in modo completo il metabolismo dei lipidi, il colesterolo. Inoltre, tali farmaci contribuiscono all'infiltrazione grassa, cioè alla distruzione del tessuto adiposo che si accumula nel fegato (anche nella fase attiva della fibrosi).

È interessante notare che il corpo di una persona sana riceve principalmente componenti lipotropici con il cibo (ad esempio, ce ne sono molti nelle varietà di manzo, ricotta, soia e pesce magro). Ma con insufficienza epatica, l'assorbimento dei lipotropi è significativamente compromesso. Ecco perché il tasso del loro consumo giornaliero deve essere aumentato. È a questo scopo che vengono utilizzati farmaci lipotropici. Questi includono:

Vitamine per il fegato

Per mantenere i processi metabolici intracellulari tra gli epatociti, il corpo ha bisogno di dosi terapeutiche di vitamine A, C, E, gruppi B, D, K e acido lipoico. Alcuni di loro con cirrosi nella fase attiva sono assorbiti meno attivamente dal corpo (D e K), il che richiede anche la normalizzazione del loro equilibrio. I complessi vitaminici popolari prescritti dai medici in combinazione con gli epatoprotettori sono:

Va tenuto presente che il dosaggio ottimale di vitamine dipende direttamente dal quadro clinico del paziente. Di conseguenza, il suo medico seleziona individualmente sulla base di un esame del paziente.

In totale, nel trattamento della cirrosi epatica, viene utilizzata una vasta gamma di medicinali, che possono essere condizionatamente combinati nel gruppo "epatoprotettori". Il loro compito principale è fermare o rallentare la distruzione degli epatociti, oltre a stimolarne la rigenerazione. Se tale terapia non porta un effetto positivo, le previsioni successive per il paziente sono sfavorevoli. È possibile che abbia bisogno di un trapianto di fegato.

Video utile

Informazioni su come applicare Essential Forte nel video qui sotto:

Trattamento farmacologico della cirrosi epatica: nomi dei farmaci dei gruppi principali

La cirrosi è una malattia epatica incurabile che è associata a un cambiamento nella sua struttura normale. Una cura per la cirrosi epatica prescritta da un medico rallenta la sostituzione degli epatociti (cellule epatiche) con aderenze cicatriziali, cioè tessuto fibroso. La terapia conservativa è efficace nelle fasi iniziali della malattia. Per correggere i disordini metabolici, sono prescritti l'escrezione di bile, epatoprotettori, vitamine, antibiotici, colecinetici (farmaci coleretici). La terapia farmacologica si riferisce al trattamento sintomatico della cirrosi. Con insufficienza farmacologica, viene prescritto il trapianto di fegato.

Fosfolipidi essenziali

I fosfolipidi sono chiamati grassi complessi che si trovano nella membrana cellulare degli epatociti. Prendono parte al metabolismo, prevengono la distruzione del parenchima (tessuto epatico). Una tale medicina di cirrosi è prescritta ai pazienti in qualsiasi fase della malattia..

I fosfolipidi essenziali (essenziali) appartengono al gruppo degli epatoprotettori che hanno un effetto protettivo sul fegato. I farmaci più efficaci includono:

  • Forte N essenziale - capsule epatoprotettive con colina e fosfolipidi di soia. Le molecole lipidiche ad alta energia sono incorporate nelle aree danneggiate del fegato, assicurandone il recupero.
  • Fosfolipidi essenziali attivi di Doppelherz - grassi complessi che sono incorporati negli epatociti, accelerano il recupero del fegato. Le compresse sono prodotte dalla Germania, in particolare dalla società Kvayser Pharma GmbH and Co. KG.
  • Il fosfogliv è un farmaco a base di glicirrizinato di sodio e fosfolipidi, che ha attività antivirale e stabilizzante di membrana. È prescritto per la cirrosi complicata da epatite virale, steatoepatite.

Il ricevimento di fosfolipidi essenziali rallenta la sostituzione del parenchima con tessuto connettivo. L'uso sistematico del farmaco migliora il benessere e la qualità della vita dei pazienti con cirrosi..

Epatoprotettori vegetali

I preparati a base di componenti a base di erbe purificano il fegato dalle tossine, ripristinando la sua funzione disintossicante (neutralizzante). La terapia standard include epatoprotettori a base di stimmi di mais, curcuma, ravanello, rosa canina, cardo mariano, noce, ecc. Hanno proprietà rigenerative, antinfiammatorie, antiossidanti e toniche..

Con la cirrosi, le capacità vitali del fegato vengono perse e diventa vulnerabile. I farmaci usati per la cirrosi epatica sono costretti ad avere un elevato stato di sicurezza.

Farmaci epatoprotettivi per la cirrosi:

  • Karsil: inibisce la penetrazione di sostanze tossiche nel parenchima, stabilizza le membrane cellulari;
  • LIV-52 - aumenta il livello di tocoferolo (vitamina E) nel fegato, stimolando la produzione di fosfolipidi;
  • Galstena: ha un effetto coleretico, antiossidante e antinfiammatorio sul fegato;
  • Hepabene: accelera la secrezione della bile, elimina i sintomi di avvelenamento acuto o pigro.

Gli epatoprotettori proteggono il fegato dalla distruzione, compensano la mancanza di oligoelementi e vitamine nel corpo. Sono usati per la cirrosi per mantenere il metabolismo generale, per prevenire gli effetti delle tossine sul cervello..

Epatoprotettori di origine animale

I preparati di questo gruppo contengono componenti del fegato degli animali. Nella composizione chimica, non differiscono da quelli presenti nel parenchima umano. I preparativi per la cirrosi accelerano il recupero delle cellule danneggiate, rallentando la loro conversione in tessuto fibroso.

Gli epatoprotettori più efficaci di origine animale includono:

  • Progepar: contiene componenti proteici dei bovini;
  • Epatamina: la composizione comprende il parenchima epatico di un maiale;
  • Sirepar - contiene estratto di fegato idrolizzato con vitamina B12.

Utilizzare le medicine solo su raccomandazione di un medico. Spesso causano allergie a causa di reazioni autoimmuni alle cellule epatiche degli animali..

Acidi biliari sintetici

Acidi ursodesossicolici e chenodesossicolici - sostanze che influenzano le cellule del fegato, abbassano i livelli di colesterolo nel sangue e bilirubina. Per eliminare i sintomi e le complicanze della cirrosi, viene utilizzato principalmente acido ursodesossicolico. Dissolve i cristalli di colesterolo nel fegato, accelera la scomposizione dei grassi, ha un effetto immunostimolante sull'organo.

I migliori farmaci per la cirrosi con acido ursodesossicolico:

  • Ursosan: migliora l'attività secretoria delle cellule del fegato, riduce il colesterolo nella bile;
  • Ursofalk: distrugge i calcoli biliari, protegge gli epatociti dalla morte, inibisce l'infiammazione;
  • Solutrate: accelera la scomposizione del colesterolo, dissolve i calcoli biliari, migliora il deflusso della bile nell'intestino.

Le medicine sono usate per fermare le manifestazioni secondarie della cirrosi, che sono associate a calcoli, alterata secrezione biliare..

Vitamine

La maggior parte dei pazienti con cirrosi soffre di carenza vitaminica. Pertanto, si raccomanda di assumere complessi vitaminico-minerali che migliorano il metabolismo. Le vitamine più significative includono retinolo, tocoferolo, tiamina, lattoflavina, acido ascorbico, folacina.

L'introduzione di vitamine nel regime terapeutico per la cirrosi è di grande importanza e consente non solo di migliorare la qualità della vita dei pazienti, ma anche di fermare lo sviluppo della malattia.

Quale tipo di medicinale prendere per la cirrosi epatica è determinato dal medico in base al tipo di ipovitaminosi. In genere, il regime di trattamento comprende:

  • Piridossalfosfato: accelera l'assorbimento della vitamina B5 (piridossina), riduce il livello di lipidi nel sangue;
  • Berlizione: elimina i radicali liberi nel corpo, accelera la scomposizione di lipidi e carboidrati;
  • Hepar - stimola la sintesi di acidi biliari, lecitina, riduce il livello di trigliceridi nel sangue;
  • Hepagard: migliora la digestione, protegge gli epatociti dalle tossine, ripristina la funzione neutralizzante del fegato.

Gli integratori vitaminici eliminano i sintomi della dispepsia con la cirrosi e prevengono anche i disturbi funzionali del sistema biliare.

Farmaci lipotropici

I farmaci per la cirrosi epatica comportano l'uso di farmaci lipotropici con aminoacidi. Accelerano il metabolismo dei carboidrati-grassi, riducono la concentrazione di colesterolo "cattivo" nel sangue, proteggono il fegato dalla degenerazione dei grassi. I medicinali per la cirrosi contengono cisteina, colina, lecitina, ornitina e altri componenti bioattivi.

Per il trattamento delle patologie epatiche vengono utilizzati:

  • Betargin: ripristina il metabolismo nel fegato, rimuove i prodotti di decomposizione dai tessuti danneggiati;
  • Heptral: accelera il metabolismo degli epatociti, stimola la secrezione della bile dalla vescica, la rigenerazione del parenchima;
  • Hepa-Merz: elimina i sintomi di intossicazione con cirrosi, accelera l'eliminazione dell'ammoniaca dal corpo.

I farmaci lipotropici sono epatoprotettori, in quanto proteggono il fegato dai danni causati da sostanze tossiche.

diuretici

I diuretici (diuretici) sono uno dei componenti principali del trattamento conservativo della cirrosi. Accelera l'eliminazione delle tossine nelle urine, allevia il gonfiore delle estremità e riduce la gravità dell'ascite (idropisia addominale). Per eliminare i sintomi, vengono utilizzati diuretici tiazidici, ad anello, risparmiatori di potassio..

Medicinali per la cirrosi epatica:

  • Ipotiazide - ha un effetto ipotensivo, riduce la gravità dell'ipertensione portale (sindrome di aumento della pressione nella vena porta);
  • Diuver: riduce le effusioni ascitiche negli spazi interni con idropisia addominale;
  • Furosemide: elimina il gonfiore delle estremità, il gonfiore del viso;
  • Spirix: rimuove le tossine dal corpo, elimina il gonfiore delle mani e dei piedi con cirrosi scompensata;
  • Veroshpiron: riduce la gravità dell'ascite e della sindrome nefrosica, riduce la pressione sanguigna nell'ipertensione essenziale.

La somministrazione tempestiva di diuretici previene un aumento della pressione sanguigna, un flusso sanguigno alterato nella milza e nei reni.

antibiotici

Gli agenti antibatterici dovrebbero trattare la cirrosi epatica con pericolose complicazioni. I farmaci sono prescritti per ascite-peritonite, polmonite, pleurite, encefalopatia epatica. La distruzione prematura dell'infezione nel corpo è irta di un ascesso, complicazioni purulente, morte del paziente.

I pazienti ricevono molti farmaci necessari per la cirrosi epatica gratuitamente con uno sconto.

  • Penodil: elimina le reazioni infettive e infiammatorie nei polmoni, è prescritto per pleurite e polmonite;
  • Cliacil - inibisce la sintesi delle cellule batteriche, distruggendo l'infezione nei tessuti molli, il tratto respiratorio;
  • Ospamox: uccide la flora batterica nel peritoneo con infiammazione del liquido ascitico;
  • Pitsillin: elimina l'infezione microbica nei polmoni (polmonite), i reni (pielonefrite), il peritoneo (ascite);
  • Cloxacillina: distrugge l'infezione da stafilococco, allevia l'infiammazione batterica generalizzata.

Nella cirrosi complicata, vengono utilizzati antibiotici a bassa tossicità da penicillina. Non creano un carico eccessivo sul fegato, non causano avvelenamento da farmaci.

Antivirale

I farmaci antivirali per il trattamento della cirrosi sono prescritti per la sconfitta del parenchima da parte dei virioni. Se la malattia è causata dall'epatite C, vengono utilizzati moderni farmaci con effetto antivirale diretto: Sofosbuvir, Daclatasvir. Ma sono molto costosi, quindi, i farmaci generici (copia farmaci) dall'India sono generalmente inclusi nel regime di trattamento:

Il regime di terapia antivirale dipende dal genotipo del virus che ha causato l'infiammazione del fegato. Prima del rilascio di nuovi farmaci apparsi sul mercato farmaceutico nel 2015-2017, la cirrosi virale e l'epatite C sono state trattate con farmaci importati a base di ribavirina e interferone. Ma hanno causato gravi effetti collaterali, a volte potenzialmente letali. Pertanto, gli epatologi insistono nel trattamento di pazienti con analoghi indiani ed egiziani meno tossici di Sofosbuvir, Daclatasvir.

Sedativo

Le persone con cirrosi scompensata spesso soffrono di insonnia. La violazione del sonno e la veglia influiscono negativamente sulle condizioni generali. Per eliminare i sintomi di affaticamento cronico, ansia, tensione nervosa, vengono prescritti sedativi..

Le pillole lenitive rimuovono anche il prurito della pelle che si verifica a causa di un aumento della concentrazione di bilirubina nel sangue. Per combattere i sintomi della cirrosi vengono utilizzati:

  • Alora - inibisce la conduzione degli impulsi nervosi dai recettori della pelle al cervello, riducendo così il prurito;
  • Sedavit: allevia i sentimenti di paura, ripristina il sonno e la veglia;
  • Menovalen: elimina l'irritabilità, previene attacchi di aggressività, tensione nervosa;
  • Sedafiton: ha un effetto calmante e antispasmodico, migliora l'addormentarsi e abbassa la pressione sanguigna;
  • Trivalemen: allevia la tensione, mostra moderata azione ipnotica e coleretica.

Con la cirrosi, si consiglia di utilizzare sedativi combinati di origine vegetale. Molti di loro hanno inoltre proprietà coleretiche, antinfiammatorie ed epatoprotettive. Si consiglia di assumere farmaci per i primi sintomi di disturbi mentali e prurito della pelle..

ormoni

Nella complessa terapia della cirrosi virale, i corticosteroidi sono obbligatori. Riducono l'infiammazione nel fegato, prevengono la distruzione degli epatociti. Prednisone di solito prescritto, che ha pronunciato proprietà anti-infiammatorie.

Se il danno epatico è causato da disturbi autoimmuni (cirrosi biliare), vengono utilizzati farmaci con attività immunosoppressiva. Riducono la produzione di anticorpi che distruggono le cellule del fegato. Il regime di trattamento comprende Cortef, desametasone fosfato, idrocortisone.

La tattica del trattamento conservativo della cirrosi dipende dallo stadio. Con una forma compensata inattiva, vengono prescritti solo agenti fortificati. Nella fase di scompenso, vengono presi epatoprotettori, fosfolipidi essenziali, sedativi, vitamine, ecc. Per le complicanze batteriche, vengono utilizzati antibiotici. Il corso del trattamento e il dosaggio sono determinati dal medico curante. L'uso eccessivo è irto di danni al fegato ancora maggiori, intossicazione da farmaci.

Farmaci per il trattamento della cirrosi epatica

Il processo di sostituzione dei tessuti funzionali con il tessuto connettivo si chiama cirrosi. La malattia minaccia la vita di una persona, pertanto, dovrebbe essere selezionata la terapia corretta utilizzando mezzi moderni. I farmaci per la cirrosi sono utilizzati in tutte le fasi del trattamento. La loro nomina viene effettuata dal medico, in base alle procedure diagnostiche. Se non si avvia la terapia in tempo, si verificheranno gravi complicazioni che porteranno alla morte..

Leggi anche

Leggi anche

Quali farmaci vengono utilizzati

Diversi farmaci possono essere utilizzati a seconda del tipo di malattia. La cirrosi epatica è suddivisa nei seguenti tipi:

  • virale;
  • alcolica;
  • tossico;
  • stagnante (cardiaco);
  • idiopatica.

Esistono altri tipi di cirrosi. Per ciascuno di essi, dovrai scegliere alcuni farmaci. Vale la pena notare che ci sono medicinali usati nel trattamento di qualsiasi tipo di malattia. Questi includono epatoprotettori e fosfolipidi essenziali. Se la malattia è causata da un'infezione, vengono presi farmaci anti-infettivi. Se i cambiamenti sono causati da malfunzionamenti nel sistema endocrino, è possibile utilizzare agenti ormonali (di solito ciò si verifica sullo sfondo dell'epatosi grassa). Inoltre, si può applicare quanto segue:

  • corticosteroidi;
  • farmaci antinfiammatori;
  • immunosoppressori;
  • immunostimolanti.

La terapia è sempre completa. Vengono utilizzati tutti i medicinali che possono aiutare durante questo processo. Solo un effetto complesso di farmaci, dieta e restrizione dell'attività (nella fase iniziale del trattamento) aiuterà a far fronte a questa malattia.

Durante la remissione della malattia, vengono utilizzati rimedi erboristici e vitamine. Hanno lo scopo di mantenere il lavoro dell'intero tratto digestivo e di stimolare il sistema immunitario. Agiscono anche sulla ghiandola epatica, aiutandola a funzionare. Nella fase di remissione, continua l'uso di epatoprotettori.

Cosa sono le medicine

Con qualsiasi cirrosi, vengono utilizzati epatoprotettori. Possono agire come base dell'intero processo di trattamento e come strumento nella terapia complessa. Sono presentati sotto forma di compresse e iniezioni. Sulla base del nome, diventa chiaro che proteggono il fegato da influenze esterne. Inoltre, influenzano:

  • stimolante;
  • terapeutico;
  • rigenerativa.

Con l'aiuto di epatoprotettori, puoi liberarti della lesione da qualsiasi grado di complessità. Quando li si utilizza, lo sviluppo della patologia è significativamente rallentato.

I fosfolipidi essenziali sono medicinali che contribuiscono al rapido recupero della ghiandola epatica. Contengono lipidi essenziali, che sono materiali per le cellule. Accelerano significativamente la rigenerazione e il recupero dopo una grave lesione. Raramente causano effetti collaterali, quindi vengono usati quasi sempre.

Un altro tipo di farmaco che viene spesso utilizzato nel trattamento della malattia è un glucocorticosteroide. Utilizzando questo tipo di farmaco, è possibile indebolire tutti i sintomi della malattia. Vale la pena notare che sono usati solo in assenza di infezione o con uso simultaneo con un anti-infettivo..

I farmaci elencati forniscono la terapia per quasi ogni tipo di malattia. La prescrizione di farmaci viene effettuata da uno specialista qualificato. Nella rete di farmacie, la maggior parte dei medicinali è venduta solo su prescrizione medica. Nessuna persona dovrebbe auto-medicare una malattia così pericolosa.

Farmaci specifici per il trattamento

Esiste un numero enorme di farmaci che vengono utilizzati per qualsiasi tipo di malattia. Tra questi ci sono:

Karsil. È un epatoprotettore naturale a basso costo. Può essere usato a lungo per le malattie del fegato. Può essere usato come parte di una terapia complessa o essere l'unico farmaco. Karsil viene applicato per diversi mesi, dopo una pausa.

Essentiale forte N. Questo è uno dei fosfolipidi più popolari, che aiuta la ghiandola epatica a riprendersi più velocemente. Inoltre, inibisce la sostituzione del tessuto funzionale. Gli elementi essenziali possono accelerare i processi di rigenerazione naturale.

Allohol. È un agente coleretico che influenza indirettamente la funzionalità della ghiandola epatica. Se la cirrosi epatica è accompagnata da violazioni del lavoro della cistifellea o del tratto gastrointestinale, sarà necessario utilizzare queste compresse.

Vale la pena notare che il medico è responsabile della prescrizione di qualsiasi medicinale. Per consigliare qualsiasi farmaco, è necessario conoscere le caratteristiche individuali di una persona.

Lesione virale

Se la modifica del tessuto è dovuta a virus, sarà necessario eliminare l'infezione che l'ha causata. Per il trattamento della cirrosi epatica, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

Prednisone. È un farmaco antinfiammatorio glucocorticosteroide, quindi interrompe lo sviluppo della malattia. Altri farmaci che possono far fronte al virus vengono presi con esso. Il tipo virale della malattia è uno dei più difficili da curare, quindi può essere assunto per diversi anni..

interferone Utilizzato come base che aiuta a combattere il virus. Stimola la risposta immunitaria a un'infezione virale. Il dosaggio e i tempi di utilizzo sono determinati dal medico.

Ribafirin Usato con interferone. Il meccanismo d'azione non è completamente compreso, ma con l'aiuto di Ribafirin è possibile combattere i virus più complessi, inclusa l'epatite C. Le dosi specifiche sono calcolate in base alla gravità della malattia, al peso della persona e ad altre caratteristiche individuali.

Durante il trattamento della malattia virale, è estremamente importante mantenere l'immunità. Pertanto, vari additivi biologicamente attivi e immunostimolanti possono essere aggiunti al trattamento principale. Nella maggior parte dei casi, è consigliabile la loro amministrazione. I tempi del trattamento possono variare notevolmente da diversi mesi a diversi anni.

Alcol e danni tossici

La cirrosi epatica è abbastanza comune, causata dall'assunzione di alcol o dall'esposizione a un altro elemento tossico. Questo tipo si sviluppa a lungo con un uso dannoso regolare. Per la sua riuscita eliminazione potrebbe essere necessario:

Heptral. Protegge il fegato e ha anche un effetto antidepressivo e coleretico. Con il suo uso, il lavoro del fegato e di altre parti del tratto digestivo è normalizzato. Heptral è usato in compresse, iniezioni o sotto forma di contagocce. Può essere usato in poche settimane..

Ursosan. Con il suo aiuto, è possibile ripristinare il normale funzionamento della ghiandola epatica. Ha un effetto complesso su tutto il corpo. Tra i suoi effetti si possono identificare: coleretico, immunomodulante, epatoprotettivo.

Per prevenire la distruzione della ghiandola epatica, è necessario fornire la sua pace. Se non ci sono infezioni, è necessario utilizzare vitamine e minerali. Un glucocorticosteroide, come il prednisone, può essere usato per alleviare l'infiammazione. Dopo aver eliminato una condizione grave, è necessario aderire a una prevenzione speciale fino al completo recupero. Nell'ultima fase, praticamente qualsiasi farmaco è escluso. Una persona è tenuta a seguire una dieta e sottoporsi a regolari esami.

Tipo cardiaco

Il tipo più comune è la cirrosi congestizia. Le medicine per questa malattia devono essere accuratamente selezionate. Vengono presi epatoprotettori e diuretici. La base di tutto il trattamento è il riposo a letto e una dieta rigorosa. Per rimuovere l'edema, è possibile utilizzare quanto segue:

Diacarb. Questo farmaco viene utilizzato per eliminare rapidamente l'edema. Tutti gli ingredienti attivi sono in una compressa. Dopo 3 giorni di utilizzo, Diakarb quasi smette di funzionare, quindi funge da emergenza.

Veroshpiron. Diuretico a lunga durata d'azione. È ottimo per un uso a lungo termine. L'effetto dell'assunzione di Veroshpiron appare circa 2-3 giorni, quindi non è adatto per esposizioni di emergenza.

Possono anche essere presi farmaci che mantengano la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca entro limiti normali (ad es. Metoprololo, nebivololo). La durata del trattamento per la malattia può variare notevolmente. Prima inizia una terapia adeguata, meno tempo impiegherà il processo di trattamento. Nei casi più gravi, l'unico modo per recuperare sarà il trapianto di fegato..

Tipo autoimmune

A volte la causa della malattia è molto complessa e causata da eventuali processi autoimmuni nel corpo. In questo caso, i corticosteroidi, che sopprimono l'infiammazione e tutti i suoi sintomi, diventano la base della terapia. Possono essere usati i seguenti medicinali:

Metilprednisolone. Questo strumento viene spesso utilizzato per altri tipi di malattie. Con il suo aiuto, tutti i principali sintomi della malattia vengono eliminati e il suo sviluppo viene interrotto.

Ciclosporina. È un immunosoppressore. Nel trattamento della malattia autoimmune, completa l'azione di un corticosteroide. Deve essere usato con grande cura, in quanto riduce notevolmente le funzioni immunitarie..

Il danno autoimmune richiede una diagnosi tempestiva e un trattamento accurato. La causa principale di questo tipo di cirrosi è molto difficile da nominare. Di solito puoi solo diagnosticare la malattia. La causa può essere una predisposizione genetica o un'esposizione esterna dannosa.

Tipo idiopatico

Questo tipo di malattia non è così comune. Qualsiasi danno alla ghiandola epatica è chiamato idiopatico, al momento del rilevamento di cui non è stato possibile scoprire la causa principale della patologia. Quasi tutti i farmaci (epatoprotettori, fosfolipidi) possono essere usati per trattare la cirrosi epatica di questa specie..

In genere, il terapista inizia il trattamento del fegato con i classici epatoprotettori (Carsil, Phosphogliv) e farmaci antinfiammatori. Una persona è tenuta a seguire una dieta e il riposo a letto. Se è possibile ottenere la remissione, tutte queste azioni continuano a essere ripetute fino alla completa guarigione. La cirrosi epatica deve essere trattata immediatamente, anche se non viene identificato un tipo e una causa specifici..

Durante il trattamento, non dimenticare l'uso di varie vitamine e integratori alimentari. Utilizzare tutti i mezzi disponibili per il rapido recupero di una persona. Se la malattia non è curabile, viene eseguita una nuova diagnosi più dettagliata e viene raccolta una cronologia dettagliata.

complicazioni

Una complicazione pericolosa è l'attaccamento di un'infezione batterica. Se si verifica una tale complicazione della malattia, è possibile prescrivere antibiotici. Per prevenire il verificarsi di condizioni pericolose e per eliminare le complicazioni che sono già sorte, è possibile utilizzare i seguenti antibiotici:

Ciprofloxacina. Questo farmaco è molto spesso usato quando si verifica una complicazione come l'ascite. Per il trattamento delle complicanze, vengono utilizzati i dosaggi quasi massimi, per iniezione.

Cefotaxime. Un altro antibiotico ad ampio spettro che viene utilizzato quando si verificano complicazioni potenzialmente letali. Ha un'alta attività antimicrobica. I dosaggi sono selezionati dal medico.

Vale la pena notare che le complicanze della cirrosi possono essere fermate solo in condizioni stazionarie. Sono in pericolo di vita e richiedono una risposta immediata da parte di specialisti..

Forme di medicinali

Lo smaltimento della lesione viene effettuato attraverso l'uso di farmaci. Possono assumere la forma di: compresse, iniezioni, soluzioni per contagocce. Nei casi più gravi della malattia, la forma più preferita sono iniezioni e contagocce, aiutano a consegnare il principio attivo direttamente nel sangue, senza alcun ritardo.

I medicinali più popolari si trovano sia in compresse che iniezioni. Se una persona viene curata a casa, le compresse sono preferibili per lui. In ospedale, i farmaci vengono utilizzati solo in forme iniettabili. A casa, trattano la cirrosi, che non rappresenta una minaccia per l'uomo (decorso lieve o stadio di remissione).

Il tipo virale di lesione richiede una terapia a lungo termine. A volte ci vogliono diversi anni. Per un tale periodo, qualsiasi farmaco può danneggiare il corpo, quindi è necessario scegliere metodi di iniezione che siano a bassa tossicità per tutto il corpo.

Cosa può essere preso in aggiunta

Per una terapia efficace, è possibile assumere complessi vitaminici e altre sostanze benefiche. Molti di loro non sono medicinali, ma danno un contributo significativo per sbarazzarsi dei danni alla ghiandola epatica. Come fondi aggiuntivi possono essere utilizzati:

Acido glicirrizico. Questo farmaco è medicinale e naturale. Ha un effetto antivirale e antinfiammatorio. Inoltre, l'acido glicirrizico allevia il gonfiore ed elimina la pressione alta. L'acido glicirrizico ha controindicazioni, quindi è necessario sottoporsi a un esame completo prima di utilizzarlo.

Complesso vitaminico. Le vitamine devono essere presenti. Nel corso di qualsiasi lesione acuta o cronica, l'immunità diminuisce e sorge la necessità di elementi insostituibili. Le vitamine A, B, C ed E. sono particolarmente importanti: aiutano il fegato a lavorare meglio e a recuperare più velocemente. Inoltre influenzano le condizioni generali del corpo..

L'uso di fondi aggiuntivi è necessario per un recupero finale. Elementi utili e medicine naturali iniziano ad essere utilizzati sin dall'inizio dell'intera terapia. Il loro uso può essere continuato dopo aver raggiunto determinati risultati..

Spesso, i cambiamenti nel tessuto epatico sono di natura cronica, quindi sarà necessario utilizzare regolarmente vari complessi vitaminici. Tutti i farmaci e i fondi aggiuntivi sono presi in corsi per non danneggiare il corpo.

Elenco dei farmaci più popolari.

Quali farmaci sono considerati i migliori rimedi per il trattamento della cirrosi? La cura per la cirrosi epatica dovrebbe essere di alta qualità. Il più popolare tra tutti i farmaci:

  • Essential Forte N;
  • Karsil;
  • prednisone;
  • Ursosan;
  • Allochol;
  • Veroshpiron.

Tutti questi fondi sono spesso prescritti da un medico. Vale la pena notare che hanno analoghi. Quasi tutti i farmaci moderni sono di alta qualità, quindi possono essere utilizzati per il trattamento più efficace della malattia. Il punto più importante è lo scopo esatto. Il successo di tutta la terapia dipende dal medico a cui si rivolge la persona. Se riesce a diagnosticare correttamente la malattia, allora la possibilità di una cura completa in un breve periodo di tempo sarà molto alta.

Analoghi di droghe

Ogni farmaco ha analoghi. La necessità di utilizzare analoghi sorge quando è impossibile trovare il farmaco prescritto. La maggior parte dei farmaci moderni con lo stesso principio attivo sono presentati in farmacie con nomi diversi.

In ogni classe di farmaci, viene presentato un numero enorme di opzioni. Di conseguenza, possiamo distinguere analoghi diretti e indiretti. Gli analoghi indiretti svolgono le stesse funzioni, ma hanno altri principi attivi e quelli diretti sono completamente identici a un farmaco specifico. Con la cirrosi, una persona si sottopone al corso principale della terapia in un ospedale, quindi non ci sono praticamente problemi con la ricerca di farmaci.

Un cambiamento nei tessuti della ghiandola epatica è una patologia molto pericolosa, quindi dovresti essere regolarmente esaminato per poterlo diagnosticare in una fase precoce. L'assunzione di farmaci è prescritta solo da un medico, dopo un esame adeguato. Le date e i dosaggi sono individuali e sono selezionati in base a molti fattori. Con l'approccio giusto, puoi ottenere risultati in un breve periodo di tempo..

È importante fare delle pause durante la terapia (quando viene raggiunta la remissione), poiché tutti i farmaci sono dannosi. Corsi competenti sull'uso di droghe aiutano a sbarazzarsi di questa malattia con un impatto minimo sul corpo. Non trascurare l'ospedale, solo loro saranno in grado di fornire assistenza qualificata, in casi gravi di danno epatico.

È impossibile curare l'alcolismo.

  • Ho provato molti modi, ma niente aiuta?
  • Un altro codice era inefficace?
  • L'alcolismo distrugge la tua famiglia?

Non disperare, ha trovato un rimedio efficace per l'alcolismo. Effetto clinicamente provato, i nostri lettori hanno provato su se stessi. Leggi di più >>